rotate-mobile
Attualità

Smog, Clean Cities: Parma si impegna a raggiungere la neutralità climatica entro il 2030

"Si tratta di una sfida complessa, ma tecnologicamente alla nostra portata" ha spiegato Claudio Magliulo, Responsabile Italiano della campagna

C'è anche Parma tra le nove città italiane che sono state recentemente selezionate dalla Commissione Europea per la missione "100 Climate-Neutral and Smart Cities". La città ducale si impegnan a raggiungere la neutralità climatica (vale a dire, zero emissioni nette) entro il 2030. Le altre sono Bergamo, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Prato, Roma e Torino. 

"È evidente che se le città italiane fanno sul serio, non potranno raggiungere la neutralità climatica senza eliminare dalle proprie aree urbane i veicoli inquinanti nell'arco di questo decennio. Si tratta di una sfida complessa, ma tecnologicamente alla nostra portata. Servono lungimiranza, coraggio politico e attenzione al creare una transizione giusta che non lasci indietro nessuno", ha spiegato Claudio Magliulo, Responsabile italiano della campagna Clean Cities.

Un sondaggio del 2021 commissionato dalla Clean Cities Campaign ha dimostrato che l'84% dei cittadini italiani interpellati vogliono che i loro sindaci facciano di più per proteggerli dall'inquinamento dell'aria.

"In Italia si registra un numero elevato di misure di restrizione del traffico inquinante, prevalentemente grazie a schemi di livello regionale e provinciale che restringono la circolazione dei veicoli inquinanti nei soli mesi invernali e durante specifiche fasce orarie. Tuttavia, sono ancora poche le vere zone a basse emissioni sul modello di Area C e Area B a Milano. La maggior parte delle LEZ italiane non sono infatti sottoposte a controlli sistematici (ad esempio tramite varchi elettronici) o almeno regolari da parte della polizia locale. Inoltre mancano una comunicazione efficace rivolta ai cittadini e piani per il rafforzamento nel tempo delle restrizioni. "Le zone a basse emissioni funzionano. È però essenziale che i sindaci comunichino efficacemente e per tempo, e che siano presenti misure di supporto alla transizione, quali ad esempio schemi che diano un accesso gratuito ai servizi di trasporto pubblico e di sharing mobility a fronte della rottamazione dei veicoli inquinanti. Le automobili stanno soffocando le nostre città, è ora di ricominciare a respirare", ha concluso Claudio Magliulo, Responsabile italiano della campagna Clean Cities.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smog, Clean Cities: Parma si impegna a raggiungere la neutralità climatica entro il 2030

ParmaToday è in caricamento