rotate-mobile
Attualità

Sottoscritto il patto di transizione scuola-lavoro

All’Auditorium Paganini, studenti, professori, manager, imprenditori, associazioni e istituzioni si sono confrontati per mettere a sistema buone pratiche di transizione scuola - lavoro

E’ stato lanciato il “patto per la transizione dalla scuola al lavoro” di Parma, il piano d’azione per sviluppare progetti di transizione efficaci sul territorio che è emerso dalla prima tappa di “WAT! What a Transition”, organizzata il 17-18 aprile da Randstad, la talent company leader mondiale nei servizi HR, e The European House - Ambrosetti, primo Think Tank privato in Italia.

All’Auditorium Paganini si sono confrontati oltre cento studenti e professori delle scuole superiori (Ist Bocchialini, Ist Galilei, Ist Berenini, Its Tech&Food, IISS Carlo Emilio Gadda, ITIS Leonardo da Vinci), insieme a rappresentanti del mondo dell’industria e dell’università, associazioni, esponenti delle istituzioni e della politica, per scoprire e mettere a sistema esempi di successo nella transizione scuola lavoro.

Nel corso della prima giornata, i partecipanti si sono confrontati su esperienze e punti di vista circa la transizione scuola-lavoro, dando il via, in tavoli di lavoro misti, ad una narrazione condivisa. Sono state così identificate sfide e buone pratiche da mettere a sistema, che grazie al supporto dell’intelligenza artificiale sono state poi sintetizzate in un’immagine della città nel 2030. La seconda giornata è stata dedicata invece alla costruzione di una roadmap per lo sviluppo di azioni sistemiche e possibili progetti da avviare sul territorio. 
  
Dopo la prima tappa di Parma, il viaggio continuerà per arrivare a  Bari il 10-11 ottobre, a  Napoli il 17-18 ottobre e a  Milano il 24-25 ottobre. Quattro tappe che coinvolgeranno complessivamente 2000 studenti, 80 manager, 150 docenti, tra cui dirigenti e referenti PCTO e rappresentanti delle istituzioni locali. L’evento conclusivo è previsto a novembre a  Roma: un momento di restituzione rivolto al Ministero delle Politiche Giovanili, a rappresentanti del mondo universitario e policy makers, per condividere le evidenze emerse con le istituzioni e far sì che le esperienze di successo possano diventare un modello replicabile a livello nazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottoscritto il patto di transizione scuola-lavoro

ParmaToday è in caricamento