rotate-mobile
Attualità

Pandemia alle spalle. E Parma si ripopola di turisti: il centro preso d'assalto

Code ai musei. Molti parmigiani hanno invece scelto le città d'arte italiane e le capitali europee

Due anni dopo l'ultima volta, Parma torna a ripopolarsi di turisti nella domenica di Pasqua. La pandemia aveva lasciato il segno anche nella nostra città: il centro vuoto, come non si era mai visto nei giorni di festa, piazza Duomo e musei senza nessuno, strade che sapevano di malinconia. Le cose quest'anno sono però cambiate, anche grazie alla fine dello stato d'emergenza e agli alleggerimenti in materia di restrizioni anti Covid.

Gli effetti si sono visti subito: i turisti hanno riempito nuovamente il centro, piazza Duomo piena di gente, tantissimi visitatori davanti alla mostra dei Farnese. Il vuoto lasciato dalla pandemia sembra quindi essere finito nel dimenticatoio. 

E sono tantissimi anche i parmigiani che hanno scelto di passare la Pasqua fuori porta. Prese d'assalto le città d'arte: moltissimi hanno preso di mira Firenze e Venezia, le più gettonate dai parmigiani; in molti hanno scelto il mare della Liguria o quello della Romagna, altri sono andati a Roma e Napoli. Qualcuno si è spinto fino in Sicilia. Anche l'estero è tornato di moda. Molto gettonate le principali capitali europee: Parigi, Madrid, Amsterdam e perfino Stoccolma. Insomma, il ritorno alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pandemia alle spalle. E Parma si ripopola di turisti: il centro preso d'assalto

ParmaToday è in caricamento