rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Attualità

Studentesse e studenti di Ingegneria dell'Università di Parma in visita al cantiere Chiesi

Il gruppo, accompagnato dalla docente di Ingegneria Elena Michelini, accolto da alcuni membri dello staff del Gruppo Chiesi, dal coordinatore per la sicurezza, dal direttore dei lavori e dal collaudatore

Nei giorni scorsi le studentesse e gli studenti che frequentano il Laboratorio di progetto e controllo delle strutture del corso di laurea professionalizzante in Costruzioni, Infrastrutture e Territorio e l’insegnamento di Tecnica delle Costruzioni (1° mod.) del corso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Parma, accompagnati dalla docente Elena Michelini, si sono recati in visita al cantiere AMF (Aseptic Manufacturing Facility) del Gruppo Chiesi.

La visita è cominciata con una lezione introduttiva nell’auditorium Chiesi. Dopo i saluti iniziali di Pier Antonio TanziCorporate Industrial Automation & Security Technologies Manager del Gruppo Chiesi, Claudio Ferrari, collaudatore dei lavori e Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Parma, ha spiegato agli studenti le caratteristiche salienti del progetto strutturale dell’intervento e le procedure di identificazione e accettazione dei materiali e dei prodotti ad uso strutturale. Per finire, il coordinatore della sicurezza, Luca Mangiapane, ha spiegato ai ragazzi le fasi dei lavori attualmente in corso.

Dopo il coffee break offerto dall’Azienda, il gruppo ha quindi visitato il cantiere vero e proprio, accompagnato dalla docente, dal coordinatore della sicurezza e dal direttore dei lavori Alessandro Becherucci. La visita è stata l’occasione per mostrare sul campo come vengono impiegate diverse tipologie di materiali da costruzione con le relative procedure di accettazione, un’opportunità per far capire che l’attività di controllo sui materiali è fondamentale per garantire la realizzazione di una costruzione nel rispetto delle previsioni progettuali.

Con riferimento all’ambito civile e ambientale, l’offerta formativa del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma affianca al tradizionale percorso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale un nuovo corso di laurea professionalizzante in Costruzioni, Infrastrutture e Territorio.
Il percorso di laurea in Ingegneria Civile e Ambientale ha l’obiettivo di formare figure tecniche di primo livello che siano in grado di contribuire al processo progettuale e costruttivo delle opere di ingegneria civile e ambientale. La maggior parte dei laureati prosegue poi il proprio percorso di studio, così da conseguire una laurea magistrale in Ingegneria Civile o in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.
Il corso di laurea professionalizzante in Costruzioni, Infrastrutture e Territorio forma invece deitecnici laureati con approfondite conoscenze nei settori civile, edile, infrastrutturale e territoriale, pronti per entrare nel mondo del lavoro al termine del percorso di studio triennale.

Nell’ambito degli obiettivi formativi di entrambi i corsi si devono acquisire anche le competenze per l’applicazione delle procedure di qualificazione, identificazione e accettazione dei materiali e dei prodotti ad uso strutturale da costruzione.

Le visite sul campo, come quella al cantiere AMF del Gruppo Chiesi, hanno l’obiettivo di fornire a studentesse e studenti un immediato riscontro degli argomenti trattati a lezione, a vantaggio del loro percorso formativo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentesse e studenti di Ingegneria dell'Università di Parma in visita al cantiere Chiesi

ParmaToday è in caricamento