rotate-mobile
Attualità

Super Green pass, parmigiani divisi: "E' essenziale per evitare il lockdown di Natale: no è una privazione della libertà"

Sondaggio di Parmatoday, abbiamo raccolto le opinioni dei cittadini: c'è chi appoggia le decisioni del Governo e chi invece ne prende le distanze: "E' una discriminazione tra persone di serie A e di serie B"

Il tema del Green pass e del super Green pass, introdotto con il nuovo decreto che verrà applicato a partire da lunedì 6 dicembre, continua a dividere i parmigiani. Da un piccolo sondaggio che abbiamo fatto in città - raccogliendo l'opinione di una cinquantina di persdone di Parma - emerge che una buona parte, circa la metà delle persone con le quali abbiamo parlato, hanno espresso un parere favorevole all'introduzione delle nuove norme, che prevedono lo stop all'accesso in alcuni luoghi della socialità - come per esempio tutto il settore della ristorazione - a chi non è vaccinato. Il Super Green pass, infatti, si può ottenere solo con la somministrazione delle dosi di vaccino contro il Covid-19.

"Certo, era ora che il Governo decidesse questa misura o preferite un nuovo lockdown per le festività natalizie come l'anno scorso? Il contagio continua a salire e penso che questa sia la soluzione migliore per tutti. Del resto si sta chiedendo ai cittadini di vaccinarsi, per la loro salute e per cercare di tutelarsi da un terribile virus, non di prendere la tessera di un partito. Non mi spiego come la gente possa lasciarsi convincere da fake news e teorie complottiste". E' questa una delle opinioni favorevoli che abbiamo raccolto, da parte di un giovane universitario, che frequenta una facoltà scientifica in città. 

Il fronte dei contrari, invece, pone il tema della libertà personale, già espresso nelle posizioni che si opponevano al Green pass per l'accesso nei luoghi della socialità. "Non è accettabile ridurre la libertà personale ed impedire a tutta una fascia di popolazione che, legittimamente, ha scelto di non vaccinarsi contro il virus, di accedere ad alcuni luoghi, come bar, ristoranti e cinema. Non è democratico fare una discriminazione tra cittadini di serie A e cittadini di serie B, anche perchè la vaccinazione non dà la certezza di non contagiarsi con il Coronavirus e di non contagiare altre persone. Non abbiamo una prova in questo senso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Super Green pass, parmigiani divisi: "E' essenziale per evitare il lockdown di Natale: no è una privazione della libertà"

ParmaToday è in caricamento