Svoltare, Pizzarotti: "Ecco l'esposto del Comune, le polemiche non mi toccano"

"Nessuna forza politica si è preoccupata del futuro delle 550 persone in emergenza aiutare dall'associazione"

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti risponde alle polemiche degli ultimi giorni in merito all'inchiesta che ha coinvolto l'associazione Svoltare, mostrando un diretta Facebook la prima pagina dell'esposto presentato dal Comune di Parma sulle irregolarità nella gestione da parte dell'associazione. Alcuni esponenti della Lega avevano infatti messo in discussione l'esistenza del documento.

"L’esposto è un documento riservato, non deve essere di dominio pubblico: serve all’autorità giudiziaria per indagare, non alla politica per spettacolarizzare.

Tuttavia, eccolo. Avrei preferito parlarne nei luoghi istituzionali, tutelando lì l’onorabilità e la serietà del Comune di Parma: quando qualcosa non va, noi siamo i primi a denunciarla. 

Lo abbiamo fatto anche questa volta, come sempre. Ma va detto altro: non ho mai letto di nessuna forza politica, nessuna, che si sia interessata sul futuro incerto delle 550 persone, anche italiani, in emergenza umanitaria aiutate dai volontari di Svoltare; persone che da domani potrebbero essere per strada, al freddo e senza cibo. 

Loro, gli ultimi, sono le vere vittime di questa situazione. Ma per una settimana intera tutte le forze politiche, nessuna esclusa, si sono concentrate sulla spettacolarizzazione di un esposto, e così facendo hanno mostrato ai parmigiani il loro volto più piccolo e triste. 

Per quanto mi riguarda, le polemiche non mi toccano: da alcuni giorni sono già al lavoro per capire come aiutare e sostenere queste persone: sono cittadini della nostra città, italiani e stranieri. Non resto indifferente. All’autorità giudiziaria il compito di stabilire la verità. Alla politica di rispondere con dignità ai problemi della città". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento