rotate-mobile
Attualità

Tante riconoscenze al Regio per il Premio Internazionale Sport Civiltà

Tra le autorità ed i promotori presenti anche il Sindaco di Parma Michele Guerra e l'Assessore allo Sport Marco Bosi a significare la vocazione cittadina e l'affiancamento istituzionale alla manifestazione

E' stata una festa dal palco del Teatro Regio la 44ma Edizione del “Premio Internazionale Sport Civiltà”. La manifestazione che è organizzata dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport di Parma e patrocinata da Comune di Parma, Provincia di Parma, Regione Emilia Romagna, CONI e UNVS nazionale è rimasta sospesa per un biennio a causa della pandemia.

Il suo ritorno, nella tradizionale sede del Regio, ha suscitato un entusiasmo da tifo sportivo e l'orgoglio parmigiano verso un'iniziativa che rappresenta un autorevole appuntamento internazionale di crescita, inclusione ed integrazione dei valori veicolati dalla pratica sportiva. Tra le autorità ed i promotori presenti anche il Sindaco di Parma Michele Guerra e l'Assessore allo Sport Marco Bosi a significare la vocazione cittadina e l'affiancamento istituzionale alla manifestazione.

Al Sindaco Michele Guerra è stata affidata la prima premiazione della manifestazione. 

Simone Origone, "l'uomo più veloce del mondo", lo sciatore aostano più titolato nella storia dello Speed Ski, ha ricevuto dalle mani del primo cittadino il premio di Ambasciatore dello Sport. All'Assessore con delega allo Sport Marco Bosi è spettata l'emozione di premiare come Atleta dell'anno la farfalla Asia D'amato. La ginnasta ligure, che ha trionfato nell'all-around individuale agli ultimi Europei di Monaco di Baviera, è stata anche la prima atleta italiana a laurearsi vice-campionessa del mondo, nel volteggio, ai campionati mondiali di ginnastica artistica del Giappone nel 2021. 

Atleta dell’anno: la ginnasta Asia D’Amato e la Nazionale Italiana di Pallavolo Maschile. Il Premio Ercole Negri sarà assegnato al velocista Fausto Desalu; il Premio Solidarietà alla Fondazione Mauro e Vialli; il Premio Stampa al giornalista Luigi Garanzini (Gigi); il Premio Sport e Lavoro al pilota di elicotteri Maurizio Folini; la Benemerenza Sportiva al medico dello sport Paolo Zeppilli; il Premio Ambasciatori dello Sport allo sciatore di velocità Simone Origone; il Premio Una Vita per lo Sport all’ex calciatore e allenatore Stefano Pioli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tante riconoscenze al Regio per il Premio Internazionale Sport Civiltà

ParmaToday è in caricamento