Il Taro fa paura, piena in corso: a Fornovo superati i 2.36

Il sindaco di Fontevivo: "Chiedo a tutta la popolazione di stare lontano dal fiume e ai residenti delle zone più vicine al Taro di allertarsi"

Il Taro - foto di Giamarco Bozzia

Il fiume Taro fa paura. Nella giornata di oggi, domenica 3 novembre, con le piogge torrenziali in corso lungo tutte le zone dell'Appennino parmense ed in particolare in Val Taro il fiume ha superato la soglia 3 in diversi punti: a Fornovo è arrivato a 2.36. Per tutta la giornata di oggi, domenica 3 novembre e per domani, 4 novembre, la Protezione Civile ha diramato un'allarta meteo arancione.  Nel corso della giornata si sono verificati allagamenti, sia a Parma che in Appennino, per esempio a Boschetto mentre il ponte sul Gotra ad Albareto è stato chiuso per precauzione. Anche il fiume Tarodine si è ingrossato pericolosamente. 

taro-2

Il sindaco di Fontevivo: "State lontano dal fiume" 

"Vi anticipo - ha scritto il sindaco di Fontevivo Tommaso Fiazza - che è attiva l’Allerta aranzione di Protezione Civile. Sia sul nostro territorio che in Val Taro sta continuando a piovere e a Fornovo il Taro ha raggiunto soglia 3 (molto alto). Anche a Ponte Taro il livello del fiume è in continuo aumento. Chiedo a tutta la popolazione di stare lontano dal fiume e ai residenti delle zone più vicine al Taro di allertarsi. Vi informerò se ci saranno sviluppi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento