Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Tre ecografi al Centro senologico dell’Ospedale Maggiore grazie al lascito testamentario di Tiziano Barbieri

Generosa donazione al dipartimento diagnostico che può disporre di apparecchiature di alta qualità prestazionale per diagnosi al seno

Nelle sue ultime volontà il signor Tiziano Barbieri, nato a Lesignano Bagni e vissuto a Parma dove si è spento nell’estate del 2019, ha espressamente chiesto di destinare 250mila euro all’Ospedale di Parma per apparecchiature efficaci e moderne destinate alla prevenzione. Con un importo di tale importanza sono stati acquistati tre nuovi ecografi per il Centro Senologico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

“Apparecchi di ultima generazione e top di gamma, dotati di sonde a matrice ad alta frequenza, con un'elevata capacità di risoluzione e un'ottima penetrazione - spiega Cecilia D’Aloia responsabile Centro senologico dell’Ospedale Maggiore - Con tali apparecchi il ‘parco macchine’ del Centro Senologico si adegua appieno alle caratteristiche tecnologiche richieste ad una Breast Unit che, come la nostra, persegua costantemente un'elevata qualità prestazionale”.

Soddisfazione è stata espressa dall’amico Mario al quale il sig. Barbieri affidò il suo lascito: “Ritengo che l’investimento effettuato risponda appieno alle sue volontà, quello che lui desiderava lasciare. Tiziano era un uomo generoso ed estremamente sensibile ai bisogni delle persone che soffrono. E soprattutto desiderava sostenere la sanità con un contributo concreto che potesse dare un aiuto efficace alla prevenzione. Aiutare e prevenire, questo il segno che voleva lasciare alla sua città”.

“E’ una tra le più generose donazioni che ci sono state lasciate da un privato cittadino e questo ci ha consentito di realizzare un altrettanto importante investimento in tecnologia al servizio dei pazienti e dei professionisti – ha dichiarato il direttore generale Massimo Fabi -. Sono aiuti davvero preziosi per garantire al “nostro” ospedale di continuare ad essere un punto di riferimento all’avanguardia negli strumenti di diagnosi, nella cura e nella formazione”.

“Il signor Barbieri ci lascia in dono non solo degli strumenti all’avanguardia – ha ribadito Antonino Musolino responsabile Breast Unit - ma anche un grande esempio di generosità, carità e amore per il prossimo. E’ un messaggio di gratitudine e affetto che vogliamo trasmettere a suo nome a tutte le nostre pazienti”.

In memoria del donatore, e in accordo con gli eredi, la responsabile del Centro senologico Cecilia D’Aloia e il Responsabile della Breast Unit Antonino Musolino, con il Direttore di Radiologia Massimo De Filippo, il direttore del Dipartimento Diagnostico Nunziata D’Abbiero e il direttore generale Massimo Fabi, hanno dedicato una targa al signor Tiziano Barbieri per lasciare un segno indelebile della sua generosità verso l’Ospedale Maggiore di Parma e il Centro senologico in particolare

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre ecografi al Centro senologico dell’Ospedale Maggiore grazie al lascito testamentario di Tiziano Barbieri

ParmaToday è in caricamento