Trenitalia: altri 31 treni regionali straordinari per il week end al mare

Potenziate le corse negli orari e sulle tratte a maggiore richiesta

Saranno complessivamente 62 – 31 per ogni fine settimana – i treni regionali straordinari che Trenitalia Tper e Regione Emilia Romagna metteranno in campo negli ultimi due week end di agosto, per favorire le partenze e i rientri dalla Riviera Romagnola.

Oltre 30 mila posti a sedere in più nelle fasce orarie e sulle tratte a maggiore richiesta, per continuare a garantire viaggi confortevoli e sicuri in un post-Ferragosto che si annuncia ancora fortemente caratterizzato da spostamenti da e verso le vicine località costiere.

La maggior parte delle corse straordinarie sarà effettuata con i nuovi treni Rock a doppio piano, in grado di offrire fino a 600 posti a sedere.

12 TRENI STRAORDINARI DA LOMBARDIA ED EMILIA VERSO LA ROMAGNA

Sette nel week end i treni straordinari per Rimini, Rimini Miramare, Riccione, Misano e Cattolica, con origine nelle stazioni di Milano, Piacenza, Parma e Bologna per favorire la distribuzione dei passeggeri in salita da tutte le stazioni della via Emilia. Gli orari di partenza - concentrati fra le 7.30 e le 9.00 - sono stati pianificati in modo da potenziare le corse più richieste già in orario.

Due corse in più anche fra Bologna per Cesenatico – il sabato alle 9.26 e alle 11.14 – con fermate a Ravenna, Classe/Savio e Cervia Milano Marittima. Anche in questo caso i due treni straordinari vanno a “raddoppiare” collegamenti già in orario particolarmente utilizzati dai vacanzieri.

Tre infine i rinforzi sulle tratte Milano-Piacenza e Piacenza – Bologna.

19 TRENI STRAORDINARI DALLA ROMAGNA VERSO EMILIA E LOMBARDIA

Da Pesaro, Cattolica e Rimini verso Bologna, Parma, Piacenza e Milano. Sono 19 i treni straordinari programmati in ciascuno dei due ultimi fine settimana di agosto per accompagnare i rientri dalle vacanze. Anche in questo caso gli orari di partenza – dalla tarda mattinata alla sera – sono stati pianificati in modo da aumentare l’offerta di posti a sedere negli orari e sulle tratte a maggiore richiesta. La diversa destinazione finale delle corse – Bologna, Parma, Piacenza e Milano è funzionale a garantire una migliore distribuzione dei passeggeri a bordo.

ASSISTENZA CLIENTI REGIONALE

Potenziata anche l’assistenza clienti nelle stazioni di Bologna, Piacenza, Riccione, Rimini e Cervia dove, nei prossimi due fine settimana, saranno impegnate complessivamente 68 persone.

AUTOBUS SOSTITUTIVI E ULTERIORI TRENI STRAORDINARI

Nei prossimi due fine settimana Trenitalia Tper ha inoltre predisposto 14 autobus sostitutivi e ulteriori 4 convogli, dislocati nelle stazioni di Piacenza, Bologna, Rimini, Ravenna e Cervia, pronti per essere utilizzati negli orari e sulle tratte in cui se ne dovesse verificare la necessità.

VIAGGIARE IN SICUREZZA

La salute delle persone sui treni è una priorità. Trenitalia Tper e la Regione Emilia Romagna lavorano a stretto contatto per garantire un elevato numero di collegamenti nel rispetto delle norme anti-covid, resta però fondamentale il senso civico delle persone e l’osservanza delle regole di viaggio e di distanziamento interpersonale. I treni regionali vengono sanificati ogni giorno e il personale è attrezzato per viaggiare nella sicurezza propria e dei passeggeri. A bordo è obbligatorio l’uso corretto della mascherina. Le porte di salita e discesa sono state differenziate e una segnaletica a terra indirizza i passeggeri verso l’uscita più vicina. Si raccomanda di non occupare i sedili con il proprio bagaglio ma di posizionare zaini e valige negli appositi spazi. Dispenser di gel igienizzante sono presenti in corrispondenza delle porte o vicino alle toilette.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

  • Le contraddizioni del decreto: zona arancione con più limitazioni della zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento