Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Turismo, la Federazione svizzera in visita a Parma

Nei prossimi mesi 170 tour operator del Paese elvetico si ritroveranno al Teatro Regio, per confrontarsi sul turismo, e per conoscere da vicino caratteristiche e opportunità offerte dall'Emilia

L'assemblea di Srv, la Federazione Svizzera di Viaggi, che riunisce i tour operator svizzeri, per la prima volta in Italia, si terrà in Emilia e nello specifico a Parma, grazie alla collaborazione stretta con Visit Emilia. Il prossimo 17 novembre, oltre 170 tour operator del Paese elvetico si ritroveranno al Teatro Regio, per confrontarsi sul turismo, e per conoscere da vicino caratteristiche e opportunità offerte dall'Emilia, la Terra dello Slow Mix: cultura, natura ed enogastronomia del territorio di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. L'Emilia sarà infatti sotto i riflettori degli operatori del turismo svizzero che parteciperanno agli educational tour alla scoperta nei territori di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. "Siamo lieti che la nostra 96esima Assemblea generale di Srv si terrà per la prima volta in Italia nella bellissima Emilia- commenta Martin Wittwer, presidente della Swiss Travel Association- con la piacevole collaborazione e il supporto professionale del presidente di Visit Emilia Cristiano Casa e del direttore Pierangelo Romersi, siamo riusciti a offrire ai nostri membri partecipanti un programma interessante e luoghi eccezionali per la nostra Assemblea Generale 2023". È un "risultato che consentirà di far scoprire la nostra terra a coloro che si occupano dell'organizzazione di viaggi per i visitatori svizzeri- sottolinea il presidente di Visit Emilia Cristiano Casa- una grande occasione di promozione del territorio, con linea con il percorso avviato da tempo d'investimento nel mercato svizzero, il quale, sono certo, darà ottimi frutti.

È un mercato per noi estremamente interessante". Parla di "appuntamento importante per far conoscere il mix d'eccellenze dell'Emilia del turismo", l'assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini: Grazie alla collaborazione con gli operatori e gli oltre 50 Comuni del territorio, infatti, quello che abbiamo da offrire ai visitatori è davvero un una vacanza esperienziale a 360 gradi capace d'intercettare qualsiasi tipo di domanda. Dalla cultura alla natura, dall'enogastronomia al benessere, con percorsi nelle città d'arte di Piacenza, Parma e Reggio Emilia, le visite ai castelli, i monasteri, lungo i crinali dell'Appennino e il fiume Po. Sapremo sfruttare al meglio questa opportunità di promozione, come previsto dal piano di promozione turistica 2023 di Apt Servizi Emilia-Romagna messo a punto con Visit Emilia e approvato dalla nostra Regione". È "un'occasione unica- commenta il sindaco di Parma, Michele Guerra- forte della straordinaria ripresa delle presenze turistiche, che torna ad assestarsi sui numeri pre-pandemici, Parma è pronta a raccontarsi attraverso le sinergie consolidate tra i suoi beni culturali e le sue tradizioni enogastronomiche e in una chiave territoriale e di area vasta decisiva a modernizzare e implementare gli strumenti necessari a rendere l'Emilia sempre più attrattiva". Per l'organizzazione dell'evento di novembre, che vede la collaborazione di Enit Svizzera, saranno coinvolti tutti gli attori pubblici e privati del territorio emiliano. L'appuntamento sarà iutile per creare collegamenti e avviare nuovi contatti tra gli operatori svizzeri e i tour operator dell'Emilia. I protagonisti del turismo elvetico giungeranno in Emilia a bordo del treno che collega Zurigo con Piacenza, Parma e Reggio Emilia, il treno diretto di Sbb-Ferrovie Federali Svizzere

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, la Federazione svizzera in visita a Parma
ParmaToday è in caricamento