Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Un elettrobisturi per la Gastroenterologia del Maggiore grazie alla donazione di Snupi

L'associazione ha raccolto il desiderio di due famiglie che hanno consegnato la strumentazione al personale e al direttore Gian Luigi de’ Angelis

L'associazione SNUPI (Sostegno Nuove Patologie Intestinali) è sempre vicina alla Gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell’Ospedale Maggiore di Parma. Con l’ultima donazione ha consegnato alla struttura diretta da Gian Luigi de’ Angelis un elettrobisturi, strumento indispensabile anche alla luce delle tecniche sempre più avanzate che vengono applicate quotidianamente durante le procedure di gastroscopia e colonscopia.

“Abbiamo solo fatto da tramite – spiega il presidente di Snupi Giulio Orsini – nel rispetto della volontà di due famiglie che volevano donare un’apparecchiatura alla struttura di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell’AOU di Parma. Voglio ringraziare per la generosità dimostrata Elena Bertolotti, in rappresentanza della ditta Bertolotti S.r.l. e la famiglia  Ciriolo  Giovanni, Assunta ed Elena che hanno reso possibile questo ambizioso risultato”.

“In questo reparto mi sembra di vedere l’Italia contro la Svizzera, qui si vince!”, usa la metafora calcistica riferita alla bella prova della Nazionale Ernesto Bertolotti per esprimere il motivo della loro donazione.

“L’importanza delle tecnologie è ormai nota – spiega il direttore Gian Luigi de’ Angelis - come è nota la velocità con cui queste cambiano evolvendo ogni giorno grazie alla ricerca e alla sperimentazione nei settori specifici. La ricerca in bioingegneria ha comportato enormi progressi specie nel campo delle tecniche mininvasive quale è l’endoscopia digestiva operativa. Questo elettrobisturi di ultima generazione accoppia ad una intuitività di utilizzo, sempre importante per prevenire eventuali errori  da parte degli utilizzatori, una serie veramente ampia di programmi che si adattano alle varie tecniche di impiego (emostasi resezioni mucose e sottomucose, endoscopia delle vie biliari, ecc.). La generosità dei donatori rende ancor più bello questo apparecchio che contribuirà sicuramente a elevare il livello di tecnologie e di assistenza da offrire a chi ha bisogno”. 

“Un grazie ai donatori per l’apprezzamento che avete dimostrato ai professionisti di questo reparto e un grazie ai professionisti che con l’impegno e la qualità del loro lavoro se lo sono meritato. – ha concluso il direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma  Massimo Fabi. – Gesti come questo rafforzano il legame tra chi cura e chi è paziente, creando una comunità che si spende per migliorare sempre di più le risposte ai bisogni sanitari”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un elettrobisturi per la Gastroenterologia del Maggiore grazie alla donazione di Snupi

ParmaToday è in caricamento