Attualità

Una donazione per regalare un sorriso ai piccoli ricoverati del Centro Cardinal Ferrari

Juventus Official Fan Club Gianluigi Buffon ha consegnato all’ospedale di Fontanellato due grandi scatoloni di giochi per il reparto pediatrico

Anche in periodi così difficili, c’è chi non dimentica gli altri, rivolgendo a chi soffre gesti di solidarietà per far sentire la propria vicinanza. Come Juventus Official Club Parma Gianluigi Buffon che ha pensato ai piccoli pazienti del Centro Cardinal Ferrari Santo Stefano Riabilitazione (Gruppo KOS). L’ospedale riabilitativo di Fontanellato ha ricevuto la visita di una delegazione del Club, guidata dal presidente Paolo Mazzera, consegnando al primario Antonio De Tanti due grandi scatoloni pieni di giochi destinati al reparto pediatrico.

“Un’idea nata dal Direttivo del Club insieme alla partecipazione dei nostri soci. Durante le nostre cene annuali organizziamo riffe di solidarietà per raccogliere soldi da devolvere in beneficenza, con una particolare attenzione ai bambini - afferma Paolo Mazzera presidente Juventus Official Club Parma Gianluigi Buffon, accompagnato da Giorgio Rainieri, Cristian e Alessandro Franchini -. Riuscire a strappare un sorriso ad un bambino che soffre, renderlo felice per un attimo, per noi è una grandissima vittoria”.

Un momento di grande emozione, anche perché coincide con le prime riaperture del Centro al territorio, dopo un lungo periodo in cui tante iniziative sono state limitate, a tutela dei pazienti fragili che l’ospedale ospita.

“Ringrazio Juventus Club Parma per questa donazione ai nostri piccoli pazienti. La solidarietà del territorio per noi ha un grande valore - dice Antonio De Tanti primario del Centro -. La nostra idea di riabilitazione va da sempre oltre le mura ospedaliere. Il coinvolgimento esterno è fondamentale per gettare le basi del ritorno alla vita quotidiana dei nostri pazienti, il momento in cui la persona esce dall’ambiente protetto diventa più supportato se c’è una sensibilità della popolazione verso l’inclusione. Manifestazioni di vicinanza come quella di Juventus Club sono un esempio di attenzione alla qualità di vita dei nostri pazienti”.

Il reparto età evolutiva del Centro Cardinal Ferrari

Il Centro Cardinal Ferrari Santo Stefano Riabilitazione Gruppo Kos, specializzato nella cura delle gravi cerebrolesioni sia negli adulti che nei bambini, è dotato di un reparto dedicato ai pazienti in età evolutiva affetti da gravi disabilità neuromotorie. Unico reparto di degenza con 12 posti letto che la Regione Emilia Romagna ha autorizzato per la riabilitazione di pazienti in età evolutiva diretto dalla Dottoressa Donatella Saviola. L’attuale attività del CCF nei percorsi dedicati ai bambini prevede la presa in carico multidisciplinare e multiprofessionale di menomazioni severe. Si tratta di paralisi cerebrali infantili, traumi cranici, disturbi maggiori del comportamento, malattie neuromuscolari, interventi riabilitativi successivi a chirurgia correttiva neurortopedica e/o di impianti di pompa al baclofen per la gestione della grave spasticità diffusa. Il team riabilitativo dedicato al bambino è costituito da più figure professionali che dialogano costantemente tra loro, con la famiglia e con i servizi socio-educativi. La presa in carico dei pazienti pediatrici presso il Centro avviene anche in regime di Day Hospital nel rispetto del principio per cui soprattutto nei pazienti più piccoli si deve cercare di evitare l’ospedalizzazione quando non strettamente necessaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una donazione per regalare un sorriso ai piccoli ricoverati del Centro Cardinal Ferrari

ParmaToday è in caricamento