menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una panchina rossa in Camera del Lavoro per dire che "la violenza sulle donne è una sconfitta per tutti"

Una iniziativa simbolica di CGIL Parma e Coordinamento Donne CGIL Parma per far riflettere sul fenomeno dentro e fuori i luoghi di lavoro

Nell’ambito delle iniziative poste in essere in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione delle violenze contro le donne, è stata inaugurata oggi, venerdì 14 dicembre, presso la Camera del Lavoro di Parma, una panchina rossa. L’iniziativa è promossa da CGIL Parma e Coordinamento Donne CGIL Parma e guarda oltre la giornata stessa, collocandosi all'interno di un percorso di sensibilizzazione e di ferma condanna contro ogni forma di violenza sulle donne, dentro e fuori dai luoghi di lavoro.

La panchina rossa vuole essere un simbolo per riflettere rispetto a un fenomeno che coinvolge fortemente il sindacato come parte sociale; è l’emblema universale del “posto occupato” da una donna vittima di femminicidio.

“La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti”: sono le parole riportate sulla targa posizionata sulla panchina rossa, un segno visibile e tangibile per abbattere il muro dell’indifferenza e sensibilizzare tutte e tutti rispetto a un fenomeno che, anche nella nostra città, sta assumendo dimensioni sempre più allarmanti.

Alla conferenza stampa inaugurale sono intervenute Enrica Gabbi, responsabile Politiche di genere della segr. confed. CGIL Parma, e Paola Bergonzi, responsabile Coord. Donne CGIL Parma.

Tra gli invitati hanno preso la parola l'assessore alle Pari opportunità del Comune di Parma Nicoletta Paci, Daniela Manici, del Centro Antiviolenza di Parma, e Gabriele Balestrazzi, di "Maschi che si immischiano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento