rotate-mobile
Attualità

Una rete di associazioni in campo per il decoro della città

Le pulizie di primavera proseguono nella stagione fredda per prendersi cura di aree verdi e spazi pubblici

La stagione fredda non frena la voglia di prendersi cura degli angoli verdi e degli spazi pubblici di Parma.  Per una città che possa offrire benessere e restituire un senso di decoro e di cura cresce il patto di collaborazione “Pulizie di Primavera” con una stretta collaborazione tra Comune di Parma - Settore Tutela Ambientale ed Intercral

Si tratta di un patto che intende contagiare cittadinanza e associazioni verso l'idea di "bene comune", verso una cultura di rispetto dello spazio pubblico e di tutela dell'ambiente che ci circonda attraverso azioni di pulizie "a chiamata" e destinate a luoghi colpiti dall'abbandono indiscriminato di rifiuti. 

Inevitabilmente questo percorso unisce due anime: quella della partecipazione e quell'ambientale ed è stata presentato, nel suo ampliamento, questa mattina dagli Assessori Gianluca Borghi con delega alla Sostenibilità ambientale e Daria Jacopozzi con delega alla partecipazione e all'Associazionismo insieme a Mauro Pinardi, Presidente Intercral, realtà che coinvolge e stimola una fitta rete di associazioni. 

“Un’iniziativa lodevole, un patto virtuoso con l’Amministrazione Comunale che vedrà decine e decine di cittadini guidati dalle Associazioni, con la collaborazione di CSI Parma, ANCESCAO, Cral Credit Agricole ed Iren, assumersi la responsabilità di pulire parti della nostra città. Prendersi cura del bene comune, una responsabilità attiva dei cittadini, un esempio di collaborazione davvero importante”, ha introdotto l’Assessore Gianluca Borghi.

Grande soddisfazione per questo nuovo Patto è stata espressa dall’Assessora Daria Jacopozzi: “Sono davvero tante le Associazioni, le Aziende che si stanno attivando per dare alloro contributo alla cura su diversi aspetti della nostra città. Come Assessorato si moltiplicano i Patti che andiamo a stipulare, con Associazioni, Enti, Aziende con altrettante azioni di cittadinanza attiva nei quartieri che coinvolgono tanti cittadini”.

Le Associazioni firmatarie dell’iniziativa avranno il compito di organizzare e seguire i vari interventi: “Essere cittadini attivi per rendere migliore la nostra città, è l’obiettivo del progetto e con questi interventi ci prenderemo cura di tanti spazi. Saranno tanti i cittadini che parteciperanno e tantissimi saranno i giovani”. 

Roberto Zavaroni, Presidente della Consulta Credit Agricol, ha sottolineato quanto l'Istituto sostenga non solo attività culturali ma attui azioni strettamente legate al mondo del volontariato e all'ambiente: "Nella nostra Azienda ci sono tantissimi ragazzi e ragazze giovani, una generazione che è molto attiva e sensibile ai temi legati all'ambiente. La cura del verde, il tema della sostenibilità sono al centro delle nostre azioni e siamo davvero felici di essere attivi anche con questa tipologia di azioni nella cura della nostra città". 

  Da questo patto, come hanno spiegato, si svilupperà un sostegno alle realtà del nostro territorio che si mettono a disposizione per prendersi cura di aree verdi e spazi pubblici ed un fitto calendario di iniziative che verranno organizzate da Intercral Parma con la collaborazione di CSI Parma, Ancescao e Cral Credit Agricole. 

Questa rete virtuosa di associazioni si impegnerà in una serie di interventi di raccolta rifiuti in diverse aree pubbliche, per accrescere il senso di appartenenza tra cittadini e spazi pubblici, invitando anche tutta la cittadinanza a mettere a disposizione parte del proprio tempo nell’interesse del proprio quartiere e, più in generale, della città e dell’ambiente. 

Oltre agli iscritti delle Associazioni promotrici è aperta a tutti i cittadini di Parma di tutte le età che hanno a cuore l'ambiente e il decoro della propria città. 

Ogni associazione si prenderà a cura un Quartiere cittadino promuovendo la raccolta dei rifiuti abbandonati nelle strade, vie, piazze, parchi cittadini e sponde dei fiumi. 

Il percorso ha l’obiettivo di attivare un percorso di cittadinanza attiva per difendere l’ambiente, rafforzare il senso di comunità e appartenenza, promuovendo con esempi concreti l'Educazione Civica. Per partecipare è necessario iscriversi, comunicando nome cognome, data e luogo di nascita, recapito telefonico ed email all’associazione di riferimento indicata nel calendario degli appuntamenti. Questo consentirà di svolgere l'attività in completa sicurezza perché coperti da assicurazione gratuita contro gli infortuni. Ai volontari saranno consegnati Dpi per la raccolta, guanti, mascherine, gilet, pinze, scope ecc..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una rete di associazioni in campo per il decoro della città

ParmaToday è in caricamento