Università, boom di richieste per i test sierologici: mille in un giorno

Tantissimi gli iscritti che stanno usufruendo del servizio gratuito

Boom di richieste da parte degli studenti dell'Università di Parma per l'effettuazione dei test sierologici. L'Ateneo ha messo a disposizione infatti, a partire dal 7 settembre, la possibilità di effettuare gratuitamente i test. Sono state tantissime le domande da parte degli iscritti e delle iscritte all'Ateneo parmigiano nella sola giornata del 7 settembre: sono state circa mille le domande. 

Le istruzioni per richiedere il test 

Per l’appuntamento occorre prendere contatti con il Servizio Medicina Preventiva dei Lavoratori, per telefono al numero 0521 033101 oppure via mail all’indirizzo smedprev@unipr.it.

Il test sarà eseguito, previo rilascio del consenso informato, a partire dal 7 settembre 2020, dalle 8.30 alle 13, nei seguenti Plessi:

Ambulatorio dell’Unità di Medicina Legale al Dipartimento di Medicina e Chirurgia (Padiglione Anatomia-Medicina legale) con accesso laterale nella Traversa 3c, angolo Viale Istituti Universitari, piano terra, accesso indipendente nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì;

Aula al piano terra del Centro Polifunzionale del Campus: martedì e giovedì.

Come da normativa regionale, le persone che risultassero positive alle IgM e alle IgG dovranno immediatamente rientrare al proprio domicilio e sottoporsi a quarantena volontaria anche rispetto ai conviventi. Queste persone riceveranno un appuntamento in tempi brevissimi per l’esecuzione del tampone rinofaringeo, che verrà analizzato nel Laboratorio di riferimento regionale. Se il tampone risulterà positivo, il laboratorio avvertirà l’AUSL competente che si attiverà secondo le norme vigenti.

I risultati del test rapido saranno consegnati a mano all’interessato, mentre i risultati dell’eventuale tampone saranno comunicati via mail al Servizio Medicina Preventiva dei Lavoratori del CESISLAV che contatterà il lavoratore tramite il medico competente.

Si ricorda che l’esito dell’indagine sierologica non dispensa dal rispetto delle ben note misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2, che l’Ateneo invita ad applicare scrupolosamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento