Universita, campagna di screening Covid-19: 500 test rapidi in due settimane

In pochi casi eseguito immediatamente il tampone che poi è risultato negativo

Sta procedendo a pieno ritmo la campagna di screening per Covid-19 dell’Università di Parma, voluta dal Rettore Paolo Andrei per il personale docente, tecnico-amministrativo e per gli studenti dell’Ateneo.

In sole due settimane in 500 si sono sottoposti al test rapido e altri 1800 si sono già prenotati.

I test, eseguiti da personale medico del Servizio di Medicina Preventiva dei Lavoratori e dell’Unità di Medicina del Lavoro, vengono effettuati ogni mattina dal lunedì al venerdì al Campus Scienze e Tecnologie (Parco Area delle Scienze) ed il lunedì, mercoledì, venerdì nel Plesso Ospedaliero di via Gramsci (ambulatorio di Medicina Legale).

Nei pochi casi di sieropositività fino ad ora riscontrati al test rapido, si è provveduto ad eseguire immediatamente il tampone nasofaringeo che ha permesso di dimostrare, in poche ore, la negatività a SARS-CoV-2.

Mediante indagine molecolare per la ricerca del virus da tampone nasofaringeo sono stati controllati, altresì, 30 studenti arrivati a Parma nell’ambito del programma comunitario Erasmus, anch’essi risultati negativi.

“Come Università di Parma siamo estremamente soddisfatti di questa consistente partecipazione: chiaro riscontro dell’importanza dell’iniziativa, a tutela dell’intera comunità accademica – commenta il Rettore Paolo Andrei -.  Personale e studenti stanno dimostrando un forte senso di responsabilità, in linea con il principio che sta muovendo l’Ateneo in questa delicatissima fase, ovvero quello di una ripartenza in piena sicurezza a favore della salute di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento