Università Popolare: tante novità nell’anno accademico che inizia 

Dalla scrittura geroglifica egizia alla moda, e poi grammatica e letteratura latina, ma anche burraco. 222 corsi in 8 Comuni, 102 docenti, 12 conferenze pubbliche al Liceo Romagnosi e 7 all’Istituto Storico della Resistenza. Il 13 novembre inaugura il prof. Sicuri

E’ una crescita inarrestabile quella dell’Università Popolare di Parma: nell’anno accademico 2019 – 2020 che sta per iniziare sono previsti 222 corsi, di cui 157 a Parma e 65 in provincia, con due Comuni in più: Collecchio e Neviano, e a breve anche a Sissa Trecasali e presso l’Asp di Fidenza. I docenti sono saliti a quota 102.

Nelle materie di insegnamento si segnalano molte novità, tra cui scrittura geroglifica egizia moda, grammatica e letteratura latina, burraco.

Il nuovo anno accademico è stato presentato stamattina a Palazzo Giordani da: Diego Rossi Presidente della Provincia, Italo Comelli Presidente dell’Università Popolare, Elisa Leoni Sindaco di Felino, Gian Carlo Dodi Vice Sindaco di Collecchio, Daniela Conti assessore di Langhirano, Chiara Siri delegata alla Cultura di Calestano,  Tiziana Tridente assessore di Sissa Trecasali, Massimiliano Franzoni di Asp Fidenza, Guido Campanini preside del Liceo Romagnosi.

“Anche quest'anno l'Università Popolare mette a disposizione dei cittadini del territorio parmense momenti di formazione e di approfondimento, aperti a tutti i cittadini, aumentando la proposta dei corsi, con collaborazioni di qualità – afferma  Presidente  della Provincia Diego Rossi – La presenza dell'Università Popolare, che consente a chiunque lo desideri di continuare a formarsi nel tempo, studiare e arricchirsi di conoscenze, è un elemento di alto valore civico. La costante e crescente attività di questa istituzione è anche un positivo fattore di socialità,  che arricchisce il patrimonio civile delle nostre comunità.”

“I nostri sforzi sono premiati da una continua crescita dei partecipanti, circa un centinaio in più ogni anno – sottolinea il Presidente dell’UniPop Italo Comelli – Nello scorso anno accademico abbiamo avuto 1936 iscritti, provenienti da tutti gli strati sociali, il 53% è in attività lavorativa, e hanno età diverse: il 30% ha meno di 55 anni, il 32%  tra 56 e  65 anni,  il 31 % tra 66 e  75 anni, il 7% oltre i 75 anni; presentano un  elevato livello di scolarizzazione: il 39% è laureato, il 52% diplomato, le donne sono il 70% e stanno crescendo progressivamente i maschi iscritti.”

L’ANNO ACCADEMICO 2019 - 2020

L’inaugurazione dell’Anno Accademico si terrà il 13 novembre ore 17, all’Auditorium di APE Parma Museo (Via Farini 32 A, Parma) con la prolusione del prof. Fiorenzo Sicuri, sulla figura di Agostino Berenini, che fu tra l'altro uno dei fondatori dell'UniPop, a 80 anni dalla scomparsa.

Nell’ambito della storia di Parma, si segnalano i nuovi corsi su Antelami, Correggio e Verdi,  e i tre corsi connessi a Parma Capitale europea della Cultura 2020: Museo dei Burattini, Istituzioni e vita politica, le opere al Regio ("I dan l'Otello"). 
Vi saranno anche molti altri nuovi percorsi di storia (tra cui “Medioevo europeo” e “Storia moderna”) e letteratura, arte, filosofia, psicologia, antropologia culturale, scienze, informatica, fotografia, salute e benessere. Uno spiega come si adotta e si cura un cane, un altro è dedicato alle architetture di cartone.
Come sempre, molti sono i corsi di lingue straniere in programma (da livello base a livello avanzato) di inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo, russo, cinese, giapponese; numerosi quelli di storia dell’arte, storia e filosofia, di letteratura, di psicologia e mitologia. I corsi sul benessere fisico e psichico vanno dalla memoria allo yoga; infine ci sono quelli di informatica, disegno, degustazione del vino, ambiente, antropologia culturale,  e uno estivo di pittura, con esperienze open air.

Continuano le conferenze pubbliche al Liceo Romagnosi, che quest’anno saranno 12, tutte ad ingresso libero, titolo “I doni dei classici”,  tenute da docenti ed ex docenti, che si terranno di mercoledì dalle 17 alle 18,30, presso la sede del Liceo, in Viale Maria Luigia 1.
Infine le 7 conferenze pubbliche mensili, gratuite, presso l’Istituto Storico della Resistenza , gli Itinerari d’arte, e un evento musicale il 12 dicembre alla Casa della Musica, omaggio al compositore Castelnuovo – Tedesco.

LE ISCRIZIONI
I corsi sono a pagamento (quota di iscrizione associativa di 20 euro + contributo per i singoli corsi, da 60 a 180 euro, a seconda del tipo e della durata).

E’ possibile iscriversi:
-       a Parma in borgo Sorgo n. 12/a (0521/236537) info@universitapopolare.pr.it: in ottobre e novembre da lunedì a venerdì ore 10 - 13 e 15 - 19 e solo in ottobre anche sabato 9 - 12
-       a  Felino in Comune (Ufficio Cultura, Piazza Miodini ), martedì e giovedì 9 - 12,30.
-       a Calestano all’Ufficio Anagrafe del Comune, via Mazzini 10, da lunedì a sabato, ore 9 – 12
-       a Traversetolo alla Biblioteca comunale da lunedì a sabato 9 -12 e 14,30 - 19.
-       a Langhirano al Centro Culturale di Via Cesare Battisti 20, da lunedì a venerdì 8,30 – 13 e 14 - 19
-       a Bedonia al Seminario Vescovile, via Don S.Raffi, da lunedì a venerdì 9 - 12 e 15 - 18
-       a Sissa Trecasali tel. Segreteria 0521 287249
-       a Collecchio, Ufficio Cultura del Comune, da lunedì a venerdì 8-13 e giovedì anche 14,30 – 17,30
-       a Neviano tel. 0521 345466

L’UNIVERSITÀ POPOLARE
Fondata nel 1901 da eminenti personalità della cultura, l’Università Popolare  ha iniziato la sua attività nel 1902 e continua fino ad oggi, con una sospensione dal 1925 al 1946 ordinata dal Prefetto perché vi era stato commemorato Matteotti.


Organizzava vari corsi di specializzazione professionale e conferenze, ed era sostenuta dal contributo di enti pubblici come Comune e Provincia, istituzioni varie, banche, sindacati, da personalità di rilievo della politica, della cultura e della scuola.
Oggi l’Università Popolare è un’associazione che offre ai propri soci un servizio di crescita culturale svolgendo corsi sui più diversi argomenti e promuovendo attività di educazione permanente degli adulti, mediante corsi di insegnamento teorico e pratico a carattere formativo, informativo, di aggiornamento e qualificazione. Si avvale della collaborazione di insegnanti specializzati e personale qualificato.
Ha ricevuto nel 2015 dal Comune di Parma, nell’ambito del Premio Sant’Ilario, l’attestato di Civica Benemerenza ”per aver contribuito ad elevare il prestigio della città e a migliorare la vita dei suoi abitanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento