Vaccini antinfluenzali introvabili, il presidente di Federfarma: "Le dosi bloccate dalla burocrazia"

Alessandro Merli è fiducioso rispetto alla disponibilità delle dosi per Parma e provicia: "Ci aspettiamo l'arrivo per la prossima settimana"

Alessandro Merli, presidente di Federfarma Parma - Associazione Titolari di Farmacia della Provincia di Parma, è fiducioso per quanto riguarda la disponibiltà dei vaccini antifluenzali all'interno delle farmacie della nostra città, che al momento però, scarseggiano o non si trovano proprio.

"Ci aspettiamo che la settimana prossima ci sia la disponibilità dei vaccini antinfluenzali all'interno delle farmacie di Parma e provincia. C'è stato un forte impegno della Regione Emilia-Romagna in questo senso: a Parma, come nelle altre città della regione, infatti per le farmacie è previsto l'arrivo del 3% delle dosi di vaccini acquistati".

"A livello nazionale - prosegue Alessandro Merli- invece, la Conferenza Stato-Regioni ha stabilito che la percentuale delle dosi destinate alle farmacie è solo dell'1,5%. Spero che a breve i vaccini arrivino nelle farmacie e che siano disponibili per quelle fasce di cittadini che non rientrano nelle vaccinazioni gratuite, in sostanza per chi ha meno di 65 anni e non appartiene alle fasce a rischio".

Sulle cause dei ritardi il presidente di Federfarma abbozza una possibile causa. "Credo che ci possano essere stati anche problemi logistici, dovuti per esempio a questioni legate al trasporto - che deve essere effettuato a temperature controllate - e alla sostituzione del fustello, che è diverso se la dose è destinata alle farmacie o agli ospedali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento