rotate-mobile
Attualità Centro / Via Corso Corsi

Via Corso Corsi, la rabbia dei residenti: "Sommersi dai rifiuti, invasi dalle auto che violano la Ztl e di fianco ad un 'cratere' pericoloso"

Una cinquantina di abitanti sono sul piede di guerra: "E' una zona franca del centro. Due palazzine affittate a decine di extracomunitari: record di 60 materassi abbandonati in un anno. Abbiamo fatto esposti e segnalazioni ma nessuno interviene"

Materassi, pezzi di armadi, vestiti, cuscini, suppellettili, sacchetti della spazzatura di vario tipo. Da anni percorrendo via Corso Corsi, in pieno centro a Parma e a due passi da via Repubblica, si trovano rifiuti ammassati davanti ad alcune palazzine. Una cinquantina di residenti, dopo aver aperto e gestito una pagina Facebook chiamata 'La via della monnezza' ed aver effettuato numerose segnalazioni alla polizia locale, all'Iren e al Comune di Parma, ora sono sul piede di guerra. "Perchè dobbiamo avere la via perennemente piena di rifiuti?" si chiedono gli abitanti, che hanno deciso di far sentire la loro voce attraverso Parmatoday. "Iren arriva e pulisce ma il giorno dopo ci sono di nuovo i rifiuti: abbiamo il record di materassi abbandonati in un anno, circa 60 ovvero 5 al mese. E' una situazione ormai inaccettabile". 

Via Corso Corsi, sommersi dai rifiuti e in balìa dei parcheggi selvaggi

Via Corso Corsi, zona Ztl in pieno centro: "E' una zona franca, entrano tutti senza permesso" 

Oltre al problema dei rifiuti costantemente presenti in strada i residenti segnalano che tantissime auto senza permesso entrano nella Zona a Traffico Limitato e parcheggiano, sottraendo così i parcheggi che sarebbero riservati ai residenti. "Quando torniamo a casa dopo il lavoro nel tardo pomeriggio, per fare un esempio, non sappiamo dove parcheggiare l'auto. I posti sono occupati da auto che non hanno il permesso per entrare in questa zona che è Ztl dalle 0 alle 24". 

Approfittando della segnaletica e dell'assenza di telecamere molti entrano e parcheggiano senza farsi problemi. "Durante tutta la giornata - proseguono i residenti - non si potrebbe accedere ed invece è una zona franca, in pieno centro storico. Non ci sono telecamere e oltretutto il sito di Infomobility non è aggiornato: nella mappa della Ztl via Corso Corsi non appare ma invece è dentro la Ztl. All'inizio della via c'è un cartello con scritto "Ztl eccetto autorizzati Don Gnocchi" ma nessuno lo rispetta ed entrano tutti, ad ogni ora del giorno e della notte". 

Il cartello della Ztl 0-24 in via Corso Corsi

La via della Monnezza: materassi, vestiti e pezzi di mobili in strada

La Ztl e i parcheggi selvaggi sono solo uno dei problemi della via. Come detto quello dei rifiuti abbandonati è una situazione che va avanti da anni. "Tre anni fa abbiamo aperto una pagina Facebook chiamata 'La via della monnezza'. I vigili ci dicono che non possono fare niente, Iren arriva, pulisce ma il giorno dopo ci sono di nuovo i rifiuti. Mobili, materassi - abbiamo il record di 60 materassi abbandonati sul marciapiedi in un anno, una media di cinque al mese.

"Due palazzine affittate a decine di extracomunitari: record di 60 materassi abbandonati in un anno" 

Secondo i residenti, che hanno anche presentato un esposto in Questura ed effettuato varie segnalazioni alla polizia locale, i rifiuti verrebbero abbandonati davanti ad alcune specifiche palazzine. "Si tratta solo di 4 numeri civici, più volte segnalati, ovvero il 5% della via. Una dozzina di appartamenti. Perchè dobbiamo avere la via perennemente piena di rifiuti? In due palazzine ci sono appartamenti affittati a decine di extracomunitari: per questo motivo ci sono molti materassi. Entrano ed escono, dormendo un giacigli di fortuna. Nessuno controlla e si va avanti così. La segnalazione è stata firmata da 45 cittadini di via Corso Corsi: chiediamo che le forze dell'ordine intervengano". Dopo varie segnalazioni anche al Comune di Parma nei prossimi mesi qualcosa dovrebbe iniziare a muoversi. "Abbiamo chiesto ai tre assessori - Borghi, De Vanna e Vernizzi - di coordinarsi: devono venire con le forze dell'ordine e la guardia di finanza per verificare la regolarità dei contratti d'affitto". 

Materassi e pezzi di mobili abbandonati in strada1-2

Il 'buco' di Borgo Valorio: "Ratti, spaccio e senzatetto che trovano rifugio nel grande cratere abbandonato da due anni" 

Il terzo principale problema dei residenti è il grande cratere che si trova in borgo Valorio, proprio all'incrocio con via Corso Corsi. Quì avrebbero dovuto sorgere una serie di appartamenti di lusso. Oggi, al loro posto, c'è un enorme buco da circa 800 metri quadrati, con materiali abbandonati, vegetazione spontanea, pezzi di strada a ridosso del marciapiede che rischiano di sprofondare, transenne precarie e potenzialmente pericolose per i cittadini.

"Durante i lavori - sottolineano i residenti - non c'erano protezioni al cantiere e le facciate degli edifici della nostra via sono stati invasi di polvere. I lavori di demolizione e di scavo hanno anche provocato crepe nei muri. Dal 2021 l'area è rimasta in uno stato di abbandono. Delimitando l'area per il cantiere sono stati sottratti 24 stalli di sosta per il parcheggio dei residenti.

Il 'cratere' in borgo Valorio all'angolo con via Corso Corsi. Qui avrebbe dovuto sorgere il quartiere di lusso Vita Nova

Per non parlare dei problemi relativi alla sicurezza e al degrado. "Dentro questo enorme cratere, come potete immaginare, ci sono topi e altri animali. Ci sono persone che ci dormono dentro, soprattutto nel periodo estivo. Proprio qui dietro c'era un'area di spaccio a cielo aperto 24 ore su 24. Non pensiamo poi ai turisti e a chi non conosce la zona: passano per andare in via Repubblica ed ammirare le bellezze storiche della nostra città e rischiano di cadere in un enorme buco. La zona è quasi totalmente al buio. In una cinquantina di residenti abbiamo proposto di far diventare questa zona un'area verde: gli alberi che c'erano prima sono stati tagliati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Corso Corsi, la rabbia dei residenti: "Sommersi dai rifiuti, invasi dalle auto che violano la Ztl e di fianco ad un 'cratere' pericoloso"

ParmaToday è in caricamento