Vigilanza privata: oggi anche a Parma primo di due giorni di sciopero con presidio

I rappresentanti dei lavoratori ricevuti in Prefettura

Quasi quattro anni di attesa. Più di 70 mila lavoratori. Il 1° e il 2 di agosto incrociano le braccia gli addetti della vigilanza privata e dei servizi fiduciari, mentre è posticipato al 6 settembre lo sciopero per gli addetti alla vigilanza dei siti aeroportuali. 

La mobilitazione è sostenuta dai sindacati di categoria FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL. A Parma, giovedì 1° agosto, i lavoratori hanno manifestato davanti alla Prefettura. I rappresentanti dei lavoratori sono stati ricevuti dalla capogabinetto della Prefettura, che ha ascoltato con grande attenzione le ragioni della mobilitazione.

“Gli addetti della vigilanza privata svolgono molti servizi fondamentali per la nostra società: il lavoro, la sicurezza e i giusti riconoscimenti sono dei diritti indispensabili – è la posizione della FILCAMS CGIL - saremo la fianco dei lavoratori finché non otterranno giustizia”.

La mobilitazione ha come obiettivo il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro, scaduto nel 2015. I sindacati hanno anche avviato una campagna di raccolta firme tra tutti i lavoratori per due lettere da inviare al Ministero dell’Interno e al Ministero del Lavoro per sollecitare la loro attenzione sui principali problemi che affliggono il settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento