Animal voice

Animal voice

C-You nella sede nativa si sposta all’Officina delle Arti

In espansione anche a Roma, dal 17 novembre riparte C-You dall’Officina delle Arti di via Brigata 29, insieme al nuovo sito www.c-you.tv

cyou

Dal 17 novembre C-You riparte con i programmi del gruppo di Parma, in onda su www.c-you.tv. Affermatasi come la web radio tv più attiva a livello nazionale, e in espansione anche a Roma, C-You nasce a Reggio Emilia, nello studio di via Zacchetti , ma dopo aver vinto il bando comunale d’ora in poi trasmetterà i programmi dall’Officina delle Arti di via Brigata Reggio 29, in concomitanza con la ripresa del gruppo C-You Parma, sempre dal 17 novembre. Soltanto nella sede reggiana il gruppo è numeroso, composto da 150 ragazzi, come a Parma, Modena e Roma. Un successo voluto e ottenuto dal direttore artistico Andrea Panciroli, insieme a David Sassi e Gabriele Antoniol, come anche dai 120mila fans che partecipano alla pagina della web radio tv su Facebook, e da coloro che scelgono di far parte della C-Family. Ma come si entra a farne parte? In ogni città il modo è lo stesso, dj e registi in erba dalla mille idee vengono selezionati, e a loro viene data la possibilità di farsi conoscere tramite programmi che durano 60 minuti. Inoltre, dal 17 novembre partirà il nuovo sito, con applicazioni per iPhone e Android, www.c-you.tv, primo talent network in cui gli utenti potranno creare il loro C-Space in cui caricare video di ogni genere, dalla musica all’attualità, e nel contempo potranno votare quelli postati da altri, comunicare in modo interattivo, chattare e accedere ai canali divisi per  argomenti e città (Canale di Parma, Canale di Reggio e così via). Andrea Panciroli commenta il successo di C-You in diretta da Roma: “Siamo la dimostrazione che i giovani con capacità e buone idee possono trasformare la realtà in cui vivono. Quando abbiamo ufficialmente aperto la sede di Reggio Emilia, un anno fa, si sono unite Parma, Modena e persino Roma, e il merito è dei ragazzi che credono in se stessi, ancor prima che nel progetto, decidendo di essere i primi protagonisti del modo in cui vogliono comunicare e fare informazione. Ma C-You è prima di tutto una famiglia, una realtà in cui approdare dopo lo studio o il lavoro, o da conciliare con essi, una realtà che ha raggiunto oltre 100mila fans su Facebook”. Ad un anno dal suo rilancio, C-You è fatta da utenti che si schierano dalla parte degli utenti, è una web radio tv dove sono loro a creare contenuti. "Se siamo arrivati fin qui intenti ad andare oltre, aprendo nuove sedi e coinvolgendo sempre più giovani – spiega Pancio – è anche grazie alla fiducia che ci è stata accordata da Istitutizioni e privati, come è avvenuto nella nostra città madre, Reggio Emilia, dove il Comune ha creduto in noi scegliendo la nostra rivoluzione per animare il prestigioso spazio dell’Officina delle Arti. I ringraziamenti potrebbero sembrare mera retorica ma non è così: grazie davvero a tutti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Animal voice

Vivo a Parma e vorrei diventare scrittrice. Amo gli animali sin da quando ero bambina, e crescendo ho imparato che l'animalismo è una prospettiva migliore tramite cui vivere il mondo, perché insegna a rispettare ogni essere vivente. Fortemente impegnata in questo campo come volontaria E.N.P.A., vivo insieme a Totoro e Takechi, non solo conigli, ma veri e propri compagni di vita

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento