Martedì, 18 Maggio 2021
Animal voice

Opinioni

Animal voice

A cura di Giada Bertini

Centro

MATERIAoff, ecco i prossimi "non eventi"

Un laboratorio artistico e culturale creato dall'associazione "Cultural-mente", un rifugio artistico dalle mille prospettive che diventa una moda senza proporsi come tale

scritta-materiaoff

Libertà d'espressione. Ecco cos'è il MATERIAoff, laboratorio artistico e circolo culturale creato da “Cultural-mente”, associazione di promozione sociale di Parma. Un esperimento anticonformista per catturare l'attenzione di chi è stanco degli eventi programmati. Una proposta che va contro tendenza e diventa moda senza essere  anticipata come tale. Un rifugio artistico lontano dalla forma  del “così si deve fare” e del “così bisogna essere”.  Situato in Borgo San Silvestro 40, il MATERIA off è sala da tea, lettura e studio, biblioteca privata e a libera consultazione, spazio espositivo per mostre, installazioni e performance, contesto scenico per autori, scrittori, registi, attori e musicisti, spazio di sperimentazione teatrale e per dibattiti, conferenze e presentazione libri, inoltre, anche cineforum. Ecco il programma dei prossimi eventi: il 18 gennaio (dalle 21.15) “L'essere e l'Essere” - Dialogo musical poetico fra porcile e cielo. Dal successo de “L'inconveniente di esistere” nasce questo spettacolo che tratta temi cari all'autore Fabio Carapezza, laureato in Filosofia e vincitore di diversi premi e concorsi letterari, quali il dolore universale e personale dell’uomo, il dialogo e il tentativo di ascesa al divino, la vita asfissiante, l’ipocrisia, la noia, “il sentimento che non possiamo condividere con nessuno”. Nei suoi testi ci sono anche incertezze, solitudine, incapacità di amare e ricerca della felicità. Questi terreni, sublimi ed incomprensibili, saranno incentrati ai temi di Bach suonati da Aldo Ferrari sotto lo sfondo proiezioni curato da Stefano Chiuri. Il 20 gennaio (ore 22.00) Marian Trapassi in concerto. Marian, fra le più importanti cantautrici italiane del circuito indipendente e non solo, fin dal suo esordio (con l'album “Sogno verde” del 2002) ha incantato pubblico e critica fino a vincere il Premio Ciampi nel 2004. Nata a Palermo ma milanese di adozione, ha ricevuto elogi da giornalisti musicali italiani come Mario Luzzato Fegiz. Il 21 gennaio (ore 22.00) il concerto dei Guignol che tornano con un live nuovo, reduci da un tour di oltre una anno in Italia.  E’ musica d’autore scura, decadente e profonda, intima e a tratti violenta. Ci sono echi di Nick Cave  con sferzate satiriche su questo paese, su questi uomini, su questo mondo allo sbando. L’ultimo disco, il terzo, ”Una risata ci seppellirà”, è un piccolo gioiello di intelligenza, capacità interpretativa, senso della satira e della critica sociale e politica, che non rinuncia mai alla liricità. Il 22 gennaio (ore 16.30) “I tamburi del Burkina Faso” - Workshop di djembè e percussioni africane seguito da  “Aperitivo Africano” alle 18.30. Issa Sinka, maestro di djembè, musicista e coordinatore del Festival Culturale Woka-Kuma, sarà ospite per un workshop di pratica musicale e di avvicinamento alla cultura del Burkina. Lo spettacolo vuole essere un'introduzione al mondo delle percussioni africane e anticipazione di un corso che si terrà al MATERIAoff nei prossimi mesi. Non è mai tardi per fare moda andando contro tendenza! Per informazioni: materiaoff@gmail.com oppure 366 4343800.

Si parla di

MATERIAoff, ecco i prossimi "non eventi"

ParmaToday è in caricamento