Animal voice

Animal voice

La tendenza dell'estate a Parma? Si chiama Movida

Ogni mercoledì i ragazzi popoleranno via d'Azeglio a ritmo di musica e divertimento

Parma è una bella città, tranquilla e pacata, fin troppo per noi ragazzi che vorremmo locali e feste a tema ogni sera. D'inverno ci tuffiamo nelle scintillanti notti milanesi, d'estate facciamo tappa in Romagna o Versilia, ma si sa 'l'erba del vicino è sempre più verde', o per lo meno sembra, infatti, non abbiamo l'Hollywood ma c'è il Dadaumpa, non abbiamo il mare ma basta qualche ora per raggiungerlo, e comunque Parma tiene la competizione con proposte di tendenza per farci svagare. Una di queste, per l'estate, è la Movida in via d'Azeglio che, da giugno a settembre animerà l'Oltretorrente. 'Movida', prestito dallo spagnolo, significa 'movimentato'. Già nella Spagna degli anni '80, uscita dal regime di Francisco Franco, indicava l'atmosfera di rinascita artistica e culturale del periodo, oggi denota 'vivace vita artistica culturale notturna' dei centri urbani. Questo è ciò che ha avuto inizio il primo giugno, e che continuerà ogni mercoledì, in via d'Azeglio, grazie ai locali aperti per prolungare l'aperitivo, proposte di cibi tradizionali e gruppi musicali. Nella prima serata si sono esibiti cantautori folk e blues, l'8 giugno ha ospitato bancarelle con bracciali e orecchini che richiamano il vintage, stile che riprende epoche passate in voga ultimamente. La Movida è una tendenza parmigiana che immerge in una sorta di 'clima di vacanza' a pochi passi da casa. Il progetto, supportato dal Comune, è realizzato insieme a "Noi di Strada d'Azeglio", associazione di cui l'anno scorso si è fatta portavoce Anna Maria Asti affermando: "La manifestazione, avviata nel 2003, ha riscosso successo, quindi abbiamo variegato il calendario degli eventi". Via d'Azeglio offre una scenografia diversa dalla patinata via Farini, diciamo che per bere un cocktail non servono tacchi a stiletto, che si può passare una serata speciale senza l'ansia di sembrare perfetti. La Moda non è qualcosa da seguire in modo statico, è un mondo rivoluzionario e in continua evoluzione, si può essere fashion anche senza rispettare i canoni più in voga. La moda va seguita ma soprattutto creata. Recentemente il popolo di via Farini è stato sfrattato a causa degli schiamazzi notturni che infastidiscono i residenti. Adesso, gli amanti della via più 'modaiola' di Parma potranno trasferisi in via d'Azeglio, ma, anche se ad accompagnare i loro sorsi di mojito sarà un pezzo blues, o jazz, e non "Ready2Go", (recente tormentone del famoso Martin Solveig), non vorrà dire che non sono al passo coi tempi.

Animal voice

Vivo a Parma e vorrei diventare scrittrice. Amo gli animali sin da quando ero bambina, e crescendo ho imparato che l'animalismo è una prospettiva migliore tramite cui vivere il mondo, perché insegna a rispettare ogni essere vivente. Fortemente impegnata in questo campo come volontaria E.N.P.A., vivo insieme a Totoro e Takechi, non solo conigli, ma veri e propri compagni di vita

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ParmaToday è in caricamento