Animal voice

Animal voice

Rassegna di poesia e narrativa “Parliamo di Parole”

Dopo gli appuntamenti dedicati a “scrittori in giallo”, torna alla biblioteca Ubik la rassegna di poesia e narrativa “Parliamo di Parole

Parliamo di Parole

 

A novembre continua l’intensa attività alla Ubik in Piazza Ghiaia, intraprendente libreria che ospita presentazioni letterarie ed eventi in cui il pubblico può confrontarsi direttamente con gli autori. Dopo gli appuntamenti dedicati agli “scrittori in giallo”, sarà la volta della rassegna di poesia e narrativa “Parliamo di Parole”, con cinque nuovi incontri che vedranno impegnati scrittori e poeti presentati da autorevoli relatori.
 
Fabio Carapezza e Aldo Ferrari apriranno la rassegna venerdì 2 novembre con la collaudata performance poetica “L’essere e l’Essere – dialogo musical poetico fra il porcile e il cielo-“, con testi di Carapezza e musiche di Ferrari alla chitarra classica. La giornalista della Gazzetta di Parma Claudia Patrizi introdurrà l’evento, nel quale i due parmigiani presenteranno il loro lavoro avvalendosi di un visual proiettato a schermo, per meglio sottolineare i passaggi dei testi recitati a memoria da Carapezza. La performance, già rappresentata in vari appuntamenti, ha incontrato il parere favorevole del pubblico trattandosi di un approccio innovativo alla poesia, nell’intento di completarla con il supporto di musiche dal vivo, immagini, proiezioni.
 
Venerdì 9 novembre Claudia Patrizi cederà la parola alla parmigiana Cecilia Tanzi che commenterà il suo romanzo noir “Il Gallerista” (Demian Edizioni), una storia che si nutre d’intrecci che corrono lungo quel filo robustissimo e doloroso che lega ognuno di noi al proprio passato. Si potrebbe definirlo un noir psicologico, dove le pagine dovrebbero tendere l’una al presagio dell’altra, senza tuttavia forzare mai il corso degli eventi, che appaiono naturali nel loro dispiegarsi fino all’epilogo finale. 
 
Venerdì 16 novembre la parola tornerà alla poesia, con Alessandro Casto e la sua silloge “Tutto vorrei capir, tutti aiutare” (Carello Editore), con il supporto e il commento dell’autorevole Isa Guastalla. La silloge nasce nel corso di quasi cinque anni ed è una sorta di “diario” dell’autore. Tutto ciò che lo colpisce e che fa scattare la scintilla poetica viene tradotto in versi, ispirati per lo più allo Stilnovo. Si parla, dunque, di donne, di società, di vizi, di costume. Ci sono dichiarazioni d’amore, considerazioni filosofiche, osservazioni sul mondo. Lo stile è il più possibile composto, aulico, metricamente ricercato. Numerosi sono i sonetti, il componimento prediletto dell’autore. 
 
Venerdì 23 novembre, ancora presentato da Isa Guastalla, Angelo Gasparini che parlerà del suo lavoro “Sereno Altrove” e la lettura di alcune poesie sarà a cura di Luisa Pecchi. Angelo Gasparini vive a Parma. Si è laureato con una tesi sulla lirica francofona di Ungaretti. Attualmente insegna francese, spagnolo e inglese e lavora come traduttore dall’italiano al francese. Esordisce con "Canti colloquiali" (2006). Numerosi i riconoscimenti in ambito poetico tra cui: il Primo Premio al concorso “Fuori l’idea”, il Terzo Premio al concorso “Federico Ozanam” e nel biennio 2010-11 si è classificato al secondo e terzo posto al concorso “Cittadella Poesia”, all’interno del Parma Poesia Festival. L'opera "Ricordi d’altrove" ha ricevuto la menzione d’onore al concorso “L’oro nell’Orsellin”. 
 
La rassegna si concluderà venerdì 30 novembre, e la parola passerà al nuovo libro di Giacomo Pinelli “Occhi tra le foglie”, un’epopea familiare ambientata tra Parma, la Lunigiana e la Cornovaglia. Racconta la guerra, la fame, il desiderio di vendetta. Dipinge il ritratto di una famiglia nella prima metà del Novecento e ne accompagna i protagonisti fino ai giorni nostri. È un incontro di generazioni, suggellato dalla memoria e dai segreti che riaffiorano dal passato. Traccia figure di donne coraggiose e umili destinate a un martirio cosciente e di uomini consumati dall’odio e dalla brama di vendetta. A condurre l’incontro sarà Andrea Marvasi, responsabile di Fedelo’s Editore.
 
Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 18,30 con ingresso libero.
 
Libreria Ubik
Piazza Ghiaia 3 H
Tel. 0521/ 282280
 
Animal voice

Vivo a Parma e vorrei diventare scrittrice. Amo gli animali sin da quando ero bambina, e crescendo ho imparato che l'animalismo è una prospettiva migliore tramite cui vivere il mondo, perché insegna a rispettare ogni essere vivente. Fortemente impegnata in questo campo come volontaria E.N.P.A., vivo insieme a Totoro e Takechi, non solo conigli, ma veri e propri compagni di vita

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ParmaToday è in caricamento