Mercoledì, 28 Luglio 2021

L'Ateneo di Parma dedica a Melissa un minuto di silenzio

In concomitanza con i funerali della giovane vittima dell'attentato di Brindisi

L'invito è giunto ai Rettori italiani dal Presidente CRUI Prof. Marco Mancini:  "I gravissimi fatti avvenuti a Brindisi esigono, come sta avvenendo, una risposta chiara, dura e inequivoca nei confronti di chiunque intenda colpire il mondo dell'educazione e dell'istruzione che rappresentano un baluardo sicuro della coscienza civile del nostro Paese". Un invito a ricordare, a commemorare, a pregare per una giovane vittima della follia umana e per la possibilità di speranre in un futuro privo di ulteriori atrocità insensate come quella avvenuta lo scorso sabato presso la scuola media superiore Morvillo Falcone di Brindisi.

E così, in una uggiosa giornata di pioggia, gli studenti di Parma hanno rispettato un minuto di silenzio presso le sedi universitarie delle proprie facoltà alle 16.30, proprio in concomitanza con i funerali di Melissa Bassi. Il Rettore Gino Ferretti ha inviato alle 14.30 una mail a tutti i membri dell'Ateneo di Parma, per coinvolgerli nel cordoglio. Nel frattempo riecheggiano le parole di Don Luigi Ciotti che celebra la messa di addio al piccolo angelo di sedici anni: "Tutti dobbiamo rompere l'omertà, i silenzi, le complicità - al silenzio del cordoglio, quindi, si deve affiancare il rumore della reazione - perché la malattia da sconfiggere è l'indifferenza. Bisogna evitare che tutto diventi terrore, paura, è necessario reagire". 

 

 

Si parla di

L'Ateneo di Parma dedica a Melissa un minuto di silenzio

ParmaToday è in caricamento