borgo val di taro: al via la bonifica dell’amianto dalla nuova sede di montagna 2000

Entro la data di apertura delle scuole verrà completata questa fase importante sotto il profilo ambientale e della salute e sicurezza delle persone.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Avanzano senza sosta anche durante il mese di agosto i lavori di rigenerazione urbana per il recupero e riqualificazione dell’area della ex Ceramica Borgotaro S.r.l. a Borgo Val di Taro in cui Montagna 2000 S.p.a. trasferirà la propria sede a partire dalla prossima primavera. A breve inizieranno i lavori di rimozione dei materiali contenenti amianto presenti su una porzione del tetto non ancora oggetto d’intervento da parte della precedente proprietà. I lavori, dopo un confronto tra diverse imprese, sono affidati ad un’impresa specializzata che bonificherà il tetto in sicurezza e provvederà allo smaltimento secondo i termini di legge del materiale rimosso. “In accordo con il Comune di Borgo Val di Taro e l’Azienda Sanitaria Locale – spiega Emilio Guidetti, Amministratore Unico e Direttore Generale di Montagna 2000 Spa – intendiamo terminare le operazioni di rimozione dell’amianto presente nel fabbricato prima dell’inizio delle scuole, data la vicinanza della struttura alla Scuola Media Statale “Manara” e al campo sportivo. Riteniamo infatti che, anche se le operazioni sono svolte in assoluta sicurezza per la salute dei cittadini e dei lavoratori, sia fondamentale evitare di procedere con attività che potrebbero suscitare preoccupazioni nei residenti e nei fruitori degli spazi attigui”. L’inizio dei lavori è previsto per lunedì 24 agosto. La bonifica dei materiali contenenti amianto permetterà di avere un’area priva di materiali pericolosi per la salute umana e garantirà maggiore sicurezza anche per gli abitanti del quartiere; con il progredire dei lavori di rigenerazione urbana si otterrà una sempre maggiore fruibilità di alcuni spazi a beneficio anche dei residenti anche in termini di controllo del territorio. "Abbiamo presentato insieme alla Società ed ai Sindaci poche settimane fa il progetto della nuova sede – ha dichiarato il Sindaco di Borgo Val di Taro Diego Rossi -, a brevissima distanza di tempo vediamo già i primi effetti positivi. Il completamente della riqualificazione di questa importante area del paese e gli interventi di natura ambientale come questo, dimostrano la bontà della scelta. Un grazie a tutta Montagna 2000 per l'impegno che sta mettendo anche su questo fronte." Il progetto di riconversione dell’area prevede una riqualificazione in due tappe per permettere da subito la ristrutturazione di parte degli edifici esistenti per poter inizialmente trasferire la sede di Montagna 2000 con la fruizione degli uffici e degli spazi dedicati all’autorimessa per i mezzi aziendali e ad uno spazio da dedicare al magazzino. In un secondo tempo è prevista la ristrutturazione di ulteriori porzioni dei capannoni per ospitare ulteriori servizi della società e/o aree produttive con settori legati alla green economy ed alla transizione energetica; completeranno il progetto i lavori per la messa in sicurezza definitiva dell’area che prevede parte di confinamento e parte di asportazione dei rifiuti presenti ed una riqualificazione a verde delle aree esterne con percorsi didattici nell’ambito del progetto “amare l’acqua” rivolto alle scuole del territorio.

Torna su
ParmaToday è in caricamento