rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca

Rapinato e preso a bottigliate in faccia davanti alla discoteca

Un 17enne di Fidenza è stato vittima di un'aggressione da parte di due giovani, poi arrestati: uno lo ha tenuto fermo, l'altro lo ha rapinato del portafoglio e quando il giovane ha chiesto di riaverlo è stato preso a bottigliate

Uno lo ha tenuto fermo, l'altro lo ha rapinato del portafoglio e quando la vittima, un 17enne di Fidenza, ha chiesto di riaverlo è stato preso a bottigliate in faccia. Nei guai per rapina aggravata e lesioni due giovani stranieri, un marocchino di 21 anni e un 20enne del Burkina Faso, che sono stati messi agli arresti domiciliari dopo la richiesta di custodia del pm Matteo Centini al gip Giuseppe Bersani. Tutto è iniziato nella notte tra l'8 e il 9 aprile 2016. Nel parcheggio della discoteca Delubra in via Mezzanini (Borgotrebbia).

Il 17enne che era andato a ballare con alcuni amici, è stato raggiunto dai due: uno lo ha immobilizzato, l'altro gli ha strappato il portafoglio, poi sono scappati a bordo di un auto. Il ragazzino, spaventato, ha raccontato l'episodio agli amici, una di loro, una giovane piacentina, che conosceva i due stranieri, è riuscita a contattarne uno e ha fissato un appuntamento in via Alessandria (Infrangibile) per riavere il maltolto. All'incontro si è presentato solo il marocchino il quale invece di ridare il portafoglio ha preso a bottigliate il 17enne, procurandogli ferite profonde al viso e al capo. E' stato portato in pronto soccorso dove è stato giudicato guaribile in 10 giorni e immediamente le volanti della polizia hanno ascoltato tutti gli amici, compresa la ragazza che aveva detto di conoscere i due.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato e preso a bottigliate in faccia davanti alla discoteca

ParmaToday è in caricamento