Concerto del 25 aprile alla Casa della Musica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

È diventato uno degli appuntamenti fissi che la Casa della Musica offre alla città, e che anche quest'anno s'inserisce nel ricco e diversificato progetto che ha visto l'Istituzione di piazzale San Francesco impegnata fin dalla sua apertura nell'ideazione e nell'organizzazione di un ventaglio d'iniziative sempre più qualificato. È "Musica per pensare", il concerto che la Casa della Musica dedica al complesso e sempre attualissimo rapporto che lega la musica alla società e alla politica, ribadendo la sua scelta di fare propria una ricorrenza come questa, così densa di significati politici e civili. «Poiché la nostra funzione - dice a questo proposito Marco Capra, presidente della Casa della Musica - è proporre occasioni di ascolto musicale che rappresentino motivo di riflessione e di crescita culturale e civile, credo non vi sia occasione migliore di una data come questa, in cui le ragioni del lutto e del cordoglio si sposano con quelle della festa e della speranza».

Ritorna dunque "Musica per pensare", che nell'àmbito delle manifestazioni promosse dal Comune e dalla Provincia di Parma e dal Comitato per le Celebrazioni del 25 aprile organizza (in collaborazione con Ensemble Prometeo) un concerto a ingresso libero che si riferisce in modo esplicito ai fatti storici e ai contenuti simbolici di questa ricorrenza.

Un concerto, anzi un doppio concerto, con una doppia sede: la prima parte, tutta di musica elettronica, avrà luogo alla Casa del Suono a partire dalle ore 16.30, quando sarà proposto l'ascolto di Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz di Luigi Nono e Le rire di Bruno Maderna; alle ore 17.30 presso la Sala dei Concerti della Casa della Musica si terrà quindi un concerto con la partecipazione dei Solisti dell'Ensemble Prometeo (violino, Silvia Mandolini; clarinetto, Selene Framarin; pianoforte, Alfonso Alberti). Di eccezionale valore artistico il programma musicale: verranno infatti eseguite la Sonata per violino solo (estratto) di Béla Bartók, la Sonata op. 128 per clarinetto e pianoforte di Mario Castelnuovo-Tedesco, Due studi per violino e pianoforte e il Quaderno musicale di Annalibera per pianoforte solo di Luigi Dallapiccola, quindi l'Abîme des oiseaux per clarinetto solo dal Quatuor pour la fin du temps di Olivier Messiaen e infine Contrasti per clarinetto, violino e pianoforte di Béla Bartók. Entrambi i concerti, sia quello delle 16.30 alla Casa della Suono che quello delle 17.30 alla Sala dei Concerti della Casa della Musica, saranno a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Per ulteriori informazioni, Casa della Musica, tel. 0521 031170, www.lacasadellamusica.it.

Torna su
ParmaToday è in caricamento