Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Massacrata di botte dall'ex fidanzato sviene al lavoro: 27enne in prognosi riservata

Il 32enne l'ha trascinata per i capelli e picchiata nei pressi dell'ufficio del titolare, voleva 20 euro per la benzina della macchina: l'uomo è stato arrestato. La ragazza è gravissima

Venerdì sera la donna ha ricevuto la visita del convivente che gli chiedeva venti euro per la benzina. Il rifiuto della ragazza, che aveva deciso di separarsi da lui, ha fatto scattare la ferocia dell'uomo che ha trascinato con forza la donna in macchina costringendola a rivolgersi al suo datore di lavoro per avere i soldi. Davanti all'ufficio del titolare nel parmense, lei si è rifiutata di scendere dall'auto e mentre la picchiava, cercava di convincerla a recarsi dal suo capo. Attualmente il 33enne si trova in carcere per maltrattamenti, lesioni gravissime ed estorsioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrata di botte dall'ex fidanzato sviene al lavoro: 27enne in prognosi riservata

ParmaToday è in caricamento