menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia di Pasqua: 34enne di Parma inghiottita dal Po

I sommozzatori sono al lavoro da due giorni, ricerche senza esito: la donna viveva in via d'Azeglio e lavorava in un Centro commerciale

Un bagno nel Po che si è trasformato in tragedia, proprio nel giorno di Pasqua, sotto gli occhi di alcune persone che si erano recate a Boretto, in una zona frequentata da chi vuole rilassarsi e prendere il sole nelle giornate di festa. Ma per B.M., una 34enne che lavorava in un Centro commerciale e viveva, fino a poco tempo fa, in via d'Azeglio a Parma, quel pomeriggio di festa si è concluso nel peggiore dei modi. I Carabinieri di Boretto, che stanno seguendo e coordinando le ricerche, lavorano da due giorni, insieme ai sommozzatori dei Vigili del Fuoco, ma le ricerche non hanno dato esito. Il corpo della donna non è ancora stato ritrovato: si è alzato in volo anche un elicottero dei Vigili del Fuoco di Guastalla e Mantova. Le ricerche proseguono anche nella giornata di oggi, martedì 18 aprile: il corpo non è ancora stato trovato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento