menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli al Welfare, appello del Comune: "Destinate il 5 per mille al sociale". E Pizzarotti dà l'esempio..

"Una buona azione non costa nulla ma può aiutare chi davvero ne ha bisogno e fatica a trovare risposte. Il Comune di Parma ringrazia fin da ora i cittadini che con la loro sola firma potranno contribuire a rendere più efficaci gli interventi sociali"

"I cittadini di Parma -si legge in una nota del Comune- possono destinare il 5 per mille al sociale al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi. E’, infatti, sufficiente firmare lo spazio nella dichiarazione dei redditi (Certificato Unico ex CUD, 730 e Modello Unico) per destinare al Comune, per finalità sociali, la somma corrispondente. E’ un’azione semplice ma molto importante per migliorare la qualità della vita delle persone più deboli. La legge 190 del 2014 prevede, infatti, questa possibilità per aiutare il proprio Comune a realizzare progetti socio sanitari e socio assistenziali a favore dei soggetti svantaggiati come anziani, disabili e persone in difficoltà. 

Ogni cittadino può quindi contribuire a questa giusta causa e concorrere a limitare le difficoltà derivate dalla forte riduzione operata dal Governo sul “Fondo nazionale per le politiche sociali”. Per dare seguito a questa scelta è sufficiente utilizzare i modelli predisposti dall’Agenzia delle Entrate – ex Cud, Mod. 730, Mod. Unico Persone Fisiche – e firmare nel riquadro che riporta la scritta “Sostegno alle attività svolte dal Comune di residenza”. La scelta di destinare il 5 per mille al Comune non interferisce con l’otto per mille che si può destinare alle istituzioni religiose o allo Stato, e soprattutto non comporta nessun aggravio a carico del cittadino nell’ambito della dichiarazione dei redditi IRPEF. 

In questo caso una buona azione non costa nulla ma può aiutare chi davvero ne ha bisogno e fatica a trovare risposte. Il Comune di Parma ringrazia fin da ora i cittadini che con la loro sola firma potranno contribuire a rendere più efficaci gli interventi sociali, che, dovendo fronteggiare la crisi economica che colpisce strati sempre più ampi di cittadini e famiglie, accusano pesantemente il peso dei tagli alle risorse, incidendo inevitabilmente sul livello dei servizi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento