Bosi contro il direttore di Repubblica: "Non è professionale"

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle contro Antonio Mascolo, direttore di Repubblica Parma. La sua colpa? Aver commentato in privato un comunicato stampa firmato dallo stesso Bosi per il Movimento 5 Stelle di Parma

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle Marco Bosi contro Antonio Mascolo, direttore di Repubblica Parma. La sua colpa? Aver commentato in privato un comunicato stampa firmato dallo stesso Bosi per il Movimento 5 Stelle di Parma. In un articolo apparso sul blog di Beppe Grillo è stato riportato l'intervento di Bosi dal titolo 'La professionalità di Repubblica' dove si sostiene che il direttore di Repubblica Parma avrebbe deriso, privatamente, il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle, diffuso in risposta al servizio del Sole 24 Ore sul sindaco Federico Pizzarotti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’altra mattina su “Il Sole 24 Ore” -esordisce Marco Bosi- è uscito un articolo che paragona la nostra gestione alle ricette montiane. Ho provveduto a fare immediatamente un comunicato di risposta per replicare a tutte le falsità o insinuazioni che vi erano contenute. Era importante rispondere perché tanti giornali online locali hanno riportato immediatamente l’articolo. Quello che non ci aspettavamo è ciò che è avvenuto poco dopo". Sempre secondo quanto sostiene Bosi infatti "il direttore di parma.repubblica.it, Antonio Mascolo, rispondendo a qualcuno dei suoi contatti ha per errore risposto anche al nostro indirizzo email". L'oggetto della mail sarebbe di derisione del comunicato stampa di Bosi.

"Per il direttore di questo giornale -prosegue Bosi- è evidentemente divertente vedere giornali nazionali che si accodano al suo per screditare il nostro lavoro. Che Repubblica, non potesse che essere filo PD, visto che il suo editore è la tessera n.1 del partito lo sapevamo. Ma non immaginavamo che un direttore del sito locale fosse così sfacciatamente di parte e mancasse così profondamente di professionalità. Vorrà dire che i lettori, d’ora in avanti, capiranno il perché di alcuni articoli. Ci tengo a precisare, che a Parma, dove ci sono parecchi giornali online, ci sono tantissimi giornalisti, spesso molto giovani, che cercando di fare il loro lavoro in maniera imparziale e seria. Non è il caso di Mascolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento