menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, ecco il nuovo decreto: vietato l'accesso ai parchi

Le nuove disposizioni del 20 marzo: a Parma rimangono in vigore le regole dell'ordinanza della Regione Emilia-Romagna

Cornavirus. Una nuova ordinanza è stata firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza nella serata di venerdì 20 marzo. I provvedimenti, validi su tutto il territorio nazionale dal 20 al 25 marzo prevedono il divieto di accesso "del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici".

Nell’ordinanza si definiscono anche le regole per chi vuole fare attività motoria: "Resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona".

Per Parma però rimane valida l'ordinanza della Regione Emilia-Romagna che contiene norme più restrittive: prevede infatti il divieto di fare una passeggiata e un giro in bicicletta, se non per motivi di salute certificati dal medico. 

PARMA: ECCO COSA SI PUO' FARE E COSA NO DOPO IL DECRETO DEL 20 MARZO 

Nel nuovo decreto del 20 marzo si legge anche che "non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto". C'è inoltre il "divieto di spostarsi nelle seconde case nel week-end". Saranno chiusi gli esercizi alimentari nelle stazioni ferroviarie. 

Le nuove misure, che si sommano alle esistenti, sono valide dal 21 marzo al 25 marzo, quando scade il Dpcm che aveva imposto la stretta a tutti gli spostamenti e la chiusura di bar e negozi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Erogazione gratuita di farmaci in fascia C: ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento