Cronaca

Per Parma coprifuoco alle 18 o alle 21

Nessun divieto per gli over 70. Cosa cambia per la nostra provincia col nuovo Dpcm in arrivo

Giuseppe Conte - foto Ansa

Il nuovo Dpcm per arginare l'avanzata del Covid è in arrivo. Ma cosa cambia per Parma?  Le ipotesi sul tavolo sono diverse: chiusura dei centri commerciali nel fine settimana, restrizioni alla mobilità regionale e tra regioni, provvedimenti ad hoc per gli over 70 (ipotesi comunque poi smentita dal governo), coprifuoco alle 18 o alle 21 (come per tutta Italia), stop agli sportelli per le scommesse in bar e tabaccherie, chiusura delle scuole in base all'indice di contagiosità Rt locale. Il giorno chiave era fissato per stasera, ma la firma del decreto da parte del premier Giuseppe Conte potrebbe slittare a domani.
 

Al momento le certezze riguardano il passaggio del presidente del Consiglio in Parlamento: Conte parlerà alla Camera oggi alle 12 e in Senato alle 17, illustrando le nuove misure. Da lì in poi ogni momento è buono per l'attesa conferenza stampa. Il Cts, riunitosi ieri, ha chiesto chiusure provinciali là dove necessario, e di rivedere il trasporto pubblico. Diverse città andranno in lockdown. E saranno quelle dove l'indice Rt è più alto (Parma non dovrebbe farne parte). Nel mirino ci sono le aree metropolitane di Milano, Napoli, Genova e Torino, parte del Veneto e alcune regioni meridionali, come la Campania.
 

La durata di questo lockdown sarebbe all’inizio di 2-3 settimane. Parma invece sarà coinvolta nell'ipotesi di coprifuoco nazionale: una delle idee in campo sarebbe proprio quella di un coprifuoco alle 18, oltre allo stop agli sportelli per le scommesse in bar e tabaccherie. Ma il governo cerca di arrivare ad un compromesso. La novità sarebbe quella di estendere il coprifuoco alle 21 a tutta Italia. Anche se il Cts non sarebbe d'accordo, preferendo invece le 18 per tutto il Paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Parma coprifuoco alle 18 o alle 21

ParmaToday è in caricamento