Scoperto investigatore privato 'abusivo': denunciato 36enne parmigiano

Un cittadino di Langhirano ha trovato un rivelatore GPS sotto l'auto, i Carabinieri sono arrivati al noto investigatore che aveva cento clienti, tra spionaggio industriale, infedeltà coniugale e 'indagini' sui propri figli

Un 36enne parmigiano che ha esercitato il mestiere di investigatore privato ma che nel 2013 ha perso la licenza è stato denunciato per esercizio abusivo della professione e trattamento illecito di dati personali. L'uomo infatti ma ha continuato ad esercitare ma senza licenza. Le indagini dei Carabinieri sono iniziate quando un cittadino di Langhirano si è rivolto a loro per denunciare la presenza, sotto la sua autovettura, di un rivelatore GPS, utilizzato di solito per registrare la posizione dei veicoli. I militari hanno cercato l'apparecchiatura su internet, trovando un rivenditore di Modena, riuscendo poi a risalire dell'acquirente di Parma. Si trattava di un investigatore privato che però, dopo i controlli, è risultato non in regola con la licenza. I militari hanno sequestrato il locale che fungeva da ufficio, in pieno centro a Parma: la sua attività era molto pubblicizzata sul territorio. La Prefettura però avevo revocato la licenza all'investigatore nel 2013, poichè non era più in possesso dei requisiti previsti per legge. I carabinieri di Langhirano hanno sequestrato le apparecchiature trovate durante la perquisizione in casa e nei locali che erano nella sede dell'ufficio. La vasta clientela che si rivolgeva a lui, un volto noto, erano circa cento, tra spionaggio industriale, infedeltà coniugale, qualcuno si rivolgeva a lui per sapere le frequentazioni dei figli. I Carabinieri, dopo aver ottenuto un mandato di perquisizione sono entrati nella sua abitazione, cogliendolo in flagranza mentre stava controllando, tramite un ricevitore, il segnale Gps di alcune auto, sotto le quali - come per il cittadino di Langhirano- era stato sistemato un rivelatore Gps. I militari hanno oscurato le pubblicità dell'investigatore privato che, ad un primo sguardo, appariva in regola con tanto di ufficio e servizi professionali offerti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento