menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

ABC Costruzioni, Sciopero a Genova il 27 aprile: il Ministero straccia l'accordo di marzo

I dipendenti della società che gestisce la manutenzione del suolo stradale - tra l'alto in concessione anche dalla Cisa Spa - con sedi a Parma, La Spezia e Savona, sciopereranno dopo un anno di CIGS e licenziamenti.

“Sconcerto e rabbia tra i lavoratori dell'ABC Costruzioni SpA, già duramente provati da un anno di cassa CIGS (cassa integrazione guadagni straordinaria) e da una procedura di mobilità per un esubero dichiarato di 73 lavoratori, che ha già prodotto decine di licenziamenti su un organico di 145 dipendenti”. Lo scrive in un comunicato la CGIL di Parma, che annuncia uno sciopero per il prossimo 27 aprile. La situazione dei dipendenti della ditta, che si occupa di lavori di manutenzione stradale, sembrava più stabile dopo la convocazione da parte del Ministero dei Trasporti di un tavolo con i sindacati nel marzo scorso

“Vergogna - spiega il sindacato - per quello che è un vero colpo di mano ad opera del Governo che di fatto rende carta straccia l'accordo siglato lo scorso 24 marzo, tra le Organizzazioni Sindacali e il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, che recepiva le osservazioni dei sindacati di categoria a difesa e tutela dei livelli occupazionali; accordo recepito e approvato con parere unanime dalle Commissioni Parlamentari.

Prevedere l'obbligo dell'80-20% (nelle concessioni di importo superiore a 150 mila euro, l’80% dei lavori dovrà essere affidato con una procedura ad evidenza pubblica, mentre il restante 20% potrà andare a società in house o controllate ndr) anche per i lavori di manutenzione e servizi è ingiusto e sbagliato; si tratta di una falsa liberalizzazione del mercato che di fatto porterà alla precarizzazione dei rapporti di lavoro, un abbassamento delle professionalità, e la perdita di centinaia di posti di lavoro, con un conseguente calo della qualità delle opere e delle manutenzioni autostradali che va anche a discapito della collettività. 

Evidentemente la difesa e la stabilità occupazionale del settore delle costruzioni, contro la polverizzazione dell'edilizia, non è tra le priorità di questo Governo 

Il sindacato e i lavoratori non intendono arrendersi - conclude il sindacato - per questo le Segreterie Provinciali di FILLEA CGIL, FENEAL UIL, FILCA CISL di Parma, La Spezia e Savona, aderiscono allo sciopero di 8 ore proclamato dalle Segreterie nazionali per il 27 aprile 2016, partecipando alla manifestazione che si terrà a Genova”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento