menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pizzarotti all'incontro 'EuroScenari, Lunch Talk'

Pizzarotti all'incontro 'EuroScenari, Lunch Talk'

Imu, Pizzarotti: l'abolizione dell'Imu? "Solo uno spot per il Governo"

"Il Comune non è soltanto un erogatore di servizi, ma un organismo che insieme ai parmigiani può far rivivere la città. Ora il sindaco fa da parafulmine e da esattore delle tasse del Governo"

"Una sorta di ''pubblicità'' per l'Esecutivo cui, al momento, non hanno fatto seguito misure concrete". Così il sindaco Federico Pizzarotti ha toccato il tasto dell'Imu intervenendo ad un dibattito con gli studenti universitari nell'ambito del ciclo settimanale di incontri 'EuroScenari, Lunch Talk' organizzato dalla Facoltà di Economia.

''Con il decreto di abolizione dell'Imu - ha spiegato - il Governo si è fatto pubblicità, ma ancora non ci ha detto quando e se ci verranno restituiti i fondi già messi a bilancio che, per intenderci, servono a coprire i servizi al cittadino''. Parlando di politiche di Bilancio, il primo cittadino parmigiano è intervenuto anche sul Patto di Stabilità interno osservando come ''sia da rivedere: il sistema Italia non può mettere i Comuni nelle condizioni di non poter investire perché, si dice, così vuole l'Europa. Per questo - prosegue Pizzarotti - la riforma della stabilità interna sarà uno dei punti principali su cui il Governo dovrà fare i conti nei prossimi anni''.

A giudizio del sindaco ancora, ''nell'ultimo anno non abbiamo mai sforato il Patto perché abbiamo fatto bene i conti, ma non possiamo dire che la situazione sia uguale per tutte le città. Oggi i Comuni stanno attraversando un periodo storico in cui garantire stabilità diventa sempre più difficile: per troppi anni tagli statali e continue riforme fiscali decise dall'alto, e senza concertazione, ne hanno minato il ruolo. Un tempo - ha precisato Pizzarotti - il Sindaco era visto come una tenuta democratica e di coesione sociale tra i cittadini, oggi fa da parafulmine e da esattore delle tasse per il Governo''. In un simile quadro, allora, una soluzione possibile può arrivare da un nuovo federalismo fiscale. ''All'Ufficio di Presidenza Anci - chiosa Pizzarotti - stiamo riprendendo il discorso del federalismo, in cui i Comuni utilizzano le risorse proprie senza passare ulteriormente dallo Stato, così i cittadini possono capire la differenza tra un Comune virtuoso ed un Comune che sperpera il proprio denaro''.

"Un Comune che non sia ''soltanto un erogatore di servizi''. Cosi' Federico Pizzarotti, ha parlato dell'ultimo anno dell'Amministrazione parmigiana. ''Il nostro onere come amministratori non è soltanto quello di rimettere a posto i conti del Comune - ha spiegato - ma di puntare anche all'idea che Parma è una comunità, e che il Comune non è soltanto un erogatore di servizi, ma un organismo che insieme ai parmigiani può far rivivere la città''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento