menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusa della collega di lavoro: 30enne condannato a 2 anni. Ma la pena è sospesa

Una ragazza parmigiana, impiegata in una ditta un pomeriggio ha subito la violenza sessuale di un operaio di 30 anni che l'ha palpeggiata e poi ha compiuto altri abusi in bagno dopo averla inseguita

E' una storia che viene dalla provincia di Parma, in una località dell'Appennino Parmense. Il luogo della violenza può essere anche quello di lavoro. Oltre alle mura domestiche, tristemente note per episodi di violenza sessuale e sempre più spesso di sangue, anche il posto di lavoro può essere pericoloso.


Almeno per quello che ha subito una ragazza parmigiana, impiegata in una ditta che un pomeriggio ha subito la violenza sessuale di un operaio di 30 anni della stessa ditta che l'ha palpeggiata e poi ha compiuto altri abusi nel bagno della ditta. L'ha inseguita, perchè lei aveva cercato di scappare, e poi l'ha bloccata. Ora il 30enne è stato condannato a 2 anni di reclusione con pena sospesa per abusi sessuali e lesioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento