menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza Italcondotte Bellocchi: accordo per gli arretrati

Dopo giorni di presidio per chiedere conto delle 5 mensilità arretrate, l'azienda ha dialogato con i sindacati e fissato nel pomeriggio un incontro per firmare un accordo sulla retribuzione degli arretrati

Cauto ottimismo per i lavoratori di Italcondotte e Bellocchi a seguito dell'apertura di un dialogo con i vertici aziendali. Un accordo da firmare nero su bianco per garantire al personale in attesa di stipendio da mesi l'arrivo del 50% di quanto dovuto entro fine settembre e del saldo entro ottobre. Posticipato al pomeriggio odierno l'incontro, previsto inizialmente per le 11,30 tra le rappresentanze sindacali e i vertici, per firmare un accordo tra le parti, nel frattempo gli operai hanno ripreso a lavorare da oggi.

"Nella malaugurata ipotesi in cui l'accordo non dovesse andare a buon fine, gli operai sono pronti a riprendere il presidio di protesta a partire da lunedì", assicura Mauro Toscani, Filca Cisl, in accordo con le altre rappresentanze sindacali in sostegno dei lavoratori, Feneal Uil, Fillea Cgil . I ritardi nei pagamenti delle mensilità, secondo quanto reso noto dai rappresentanti sindacali, sarebbero dovuti a un credito di circa un milione di euro che l'azienda avrebbe maturato ma non ancora incassato. "L'azienda si è detta pronta eventualmente all'apertura verso ipotesi di ammortizzatori sociali, ma l'ottica è quella di un proseguimento dell'attività", sottolinea Toscani. Oggi una nuova giornata di lavoro per gli operai di via dell'Industria in attesa di un pomeriggio cruciale per superare il periodo di crisi che dai mesi scorsi grava su di loro e sulle loro famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento