menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rete idrica gruviera: perdita del 41%. Il Coordinamento: "E' un enorme spreco"

Se i parmigiani sono bravi a risparmiare sul consumo non altrettanto efficente è la rete idrica, che ha le perdite più alte in Regione: "Sforzi dei cittadini completamente vanificati"

Il Coordinamento per l’acqua pubblica di Parma commentando i dati della XXedizione di Ecosistema Urbano presentati da Legambiente, segnala che "i dati relativi al settore idrico della città di Parma sono preoccupanti: vi è un evidente disaccordo fra il limitato consumo giornaliero di litri di acqua potabile per abitante ed il dato relativo alla dispersione della rete idrica cittadina. Mentre infatti l’attenzione per il “bene acqua” da parte della popolazione cittadina permette a Parma di classificarsi al nono posto al livello nazionale fra le città medie per consumo idrico, la rete idrica perde il 41% delle acque potabili lungo il tragitto, percentuale fra le più alte d’Italia, la peggiore in regione. 

Le campagne di sensibilizzazione per un consumo controllato, gli sforzi dei cittadini, che hanno espresso chiaramente con il loro voto al referendum del giugno 2011, quanto sia importante la tutela dell’ acqua come bene pubblico primario, sembrano completamente vanificati dall’enorme spreco evidenziato dai dati sulle perdite della rete. Il coordinamento ritiene che limitare le perdite sia una priorità e sollecita il gestore attuale a prendere in seria considerazione il problema dello stato delle rete idrica cittadina, segnalando che nella vicina Reggio Emilia solo il 10% dell’acqua potabile viene disperso durante il tragitto.

Il coordinamento provinciale per l’acqua pubblica evidenzia altresì che un dato del genere mette in luce un limite forte delle strategie degli investimenti da parte del gestore, che dovrebbero essere più mirate, data l’importanza del tema. Chiede inoltre quali iniziative la politica (in questo caso l’amministrazione del Comune di Parma, cui il rapporto si riferisce) intende mettere in atto per incidere sull’azione del gestore in merito alla riduzione delle perdite di rete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento