Aemilia: risarcimenti per le parti civili, condanne e assoluzioni nel processo con rito abbreviato

La sentenza prevede 58 condanne, 12 assoluzioni per insufficienza o incongruenza di prove o per avvenuta prescrizione. I risarcimenti alle parti civili ammontano a 2 milioni e 395 mila euro. Risarcito anche il comune di Sala Baganza.

Sono 58 le condanne, fino a un massimo di 15 anni, 12 imputati assolti, un proscioglimento per prescrizione - quello di Giovanni Paolo Berninini - e risarcimenti per 2 milioni 395 mia euro di risarcimenti. Questi sono i provvedimenti stabiliti dal gup Francesca Zavaglia nella sentenza consegnata alle parti del processo con rito abbreviato Amelia che si tiene a Bologna. La sentenza era stata letta venerdì. Le assoluzioni riguardano i casi di insufficienza di prove o prove contraddittorie, cioè gli ex articolo 530 secondo comma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I patteggiamenti accordati sono stati 17 con un massimo di 3 anni di pena. Per quanto riguarda i risarcimenti il gap ha stabilito che 500 mila euro andranno alla Presidenza del Consiglio come parte civile, 600 mila euro alla regione Emilia Romagna, 100 mila euro alla provincia di Reggio Emilia, 150 mila euro al comune di Reggio Emilia, 150 mila euro ad ente andranno ai comuni di Sal aBaganza, Bibbiano, Brescello (sciolto la scorsa settimana proprio per infiltrazioni della criminalità organizzata), Gualtieri, Montecchio e Reggiolo. Alle associazioni Libera e associazione Antimafia e Antiracket Paolo Borsellino Onlus andranno rispettivamente 20 mila euro di risarcimento, 15 mila euro ciascuno sono destinate a CGIL, CISL e UIL dell’Emilia Romagna, stesse cifre che saranno risarcite all’Ordine dei Giornalisti regionale e ad ASER. Tutti i risarcimenti sono assegnati a questi enti in quanto costituiti come parte civile nel processo contro la ’ndrangheta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento