menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto Verdi, per il Governo sarà una "struttura di riserva"

Il Ministro dello Sviluppo Economico Passera classifica lo scalo parmigiano come secondario rispetto ad altri come Bologna: si vedrà se le istituzioni locali riusciranno a sobbarcarsi i costi di gestione

Per il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera l'aeroporto di Parma va considerato come una struttura di riserva per la Lombardia e l'Emilia Romagna, in secondo piano rispetto all'aereoporto di Bologna che sarà internazionale e strategico per tutto il centro Nord. Nei piani del Governo si dovrà procedere ad una razionalizzazione e riduzione degli scali più piccoli.


Per l'aeroporto della nostra città, rispetto al quale le polemiche non sono mai finite, quindi solo una posizione di riserva, non un investimento strategico. Tra annunci di nuove tratte, sospensioni, cancellazioni i passeggeri che utilizzano l'areoporto Giuseppe Verdi sono ormai rassegnati. Ora resterà da capire se le istituzioni locali, come preannunciato da Passera, riusciranno a sobbarcarsi i costi di gestione degli scali più piccoli. Situazione che potrebbe riguardare anche l'aeroporto di Parma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento