Cronaca

Aeroporto Verdi, Uiltrasporti: "Occorrono risposte, chiederemo incontro al Prefetto"

Aeroporto di Parma. Ancora nessuna certezza sul rinnovo della concessione alla società So.ge.ap che lo gestisce. Il sindacato Uiltrasporti chiede risposte certe e conferma la necessità dello scalo parmigiano

Aeroporto di Parma. Ancora nessuna certezza sul rinnovo della concessione alla società So.ge.ap che lo gestisce. Il sindacato Uiltrasporti chiede risposte certe e conferma la necessità dello scalo parmigiano. "In data odierna -si legge in una nota di Uiltrasporti- nessuna concreta certezza arriva dal governo e dai ministeri relativamente al destino dell’aeroporto Giuseppe Verdi di Parma, infatti attualmente la società SO.GE.A.P. S.p.A. 4gestisce l’aeroporto con una concessione provvisoria rilasciata dall’ENAC .In qualità di organizzazione sindacale abbiamo sollecitato il Ministero dei trasporti, dell'Economia e delle Finanze ad esprimersi nel merito della concessione e del futuro dell’aeroporto di Parma.

"A sostegno di quest’ultimo -prosegue la nota- si è espressa recentemente la politica  locale e nazionale, come è stato ricordato nei mesi passati a Parma, è stata assegnata EFSA anche in virtù della presenza dell’aeroporto e non è possibile immaginare di rinunciare ad un sistema di trasporto con le potenzialità di collegare la nostra città con il resto d’Europa, permane invece l’attesa di un forte intervento dalla regione Emilia Romagna nel sistema aeroportuale. E’ necessario concretizzare condizioni tali da indurre investimenti per il rilancio dello scalo poiché questa situazione di incertezza non porta sicuramente benefici a nessuno, in primo luogo ai lavoratori che operano all’interno della struttura. Nei prossimi giorni formuleremo una richiesta di audizione al prefetto di Parma al fine di sollecitare Governo e Ministeri sul tema del rinnovo della concessione e del futuro dello scalo cittadino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto Verdi, Uiltrasporti: "Occorrono risposte, chiederemo incontro al Prefetto"

ParmaToday è in caricamento