Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Afghanistan, a Parma in arrivo trenta persone: quarantena nei Covid Hotel

Ci sono quattro nuclei familiari presenti

Arrivano a Parma oggi (24 agosto) quattro famiglie provenienti dall’Afghanistan per essere ospitate nei covid hotel messi a disposizione dall’Azienda USL  per il periodo di quarantena.

Sono  persone che prestavano servizio all’interno della missione Italia-Nato  e loro famigliari. In tutto sono 30 uomini e donne, compresi alcuni adolescenti e sei bambini, due dei quali non hanno ancora compiuto il primo anno di età. 

Per loro, l’Azienda sanitaria garantisce l’assistenza per il periodo di quarantena previsto per chi arriva dall’estero (10 giorni) in due strutture adibite in parte a “covid hotel” nei comuni di Noceto e Sissa-Trecasali. Quindi, sono programmati tra oggi e domani tamponi molecolari, anche se i test rapidi hanno evidenziato che non ci sono positivi al coronavirus, e altri a  fine quarantena. Sempre domani, le USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) saranno nelle due strutture per le  visite, mentre l’attività di sorveglianza sarà condotta per tutto il periodo dai professionisti del Dipartimento di Sanità Pubblica.

L’Azienda USL è parte della rete di accoglienza, che vede l’impegno e la collaborazione anche di Protezione civile e CRI - Croce Rossa Italiana. La prima fase di accoglienza sarà gestita dal dipartimento di sanità pubblica, attraverso il  medico referente, la dottoressa Rosanna Giordano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, a Parma in arrivo trenta persone: quarantena nei Covid Hotel

ParmaToday è in caricamento