Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Aggredisce la convivente a calci e pugni: divieto di avvicinamento per un 34enne

La donna ha avuto 25 giorni di prognosi

Ha aggredito la convivente con calci e pugni, procurando alla donna ferite al viso e in altre parti del corpo. Un 34enne, che si è trasferito di recente a Parma, è stato raggiunto dalla misura cautelare dell'allontanamento dall'abitazione famigliare e di divieto di avvicinamento alla donna. Il provvedimento è stato notificato all'uomo dai carabinieri della stazione di Parma Centro: l'uomo, che ha aggredito la donna a Roma, si è poi traserito per raggiungere la nostra città.

Nella serata del 27 agosto il 34enne ha colpito la convivente con calci e pugni: solo l'intervento dei carabinieri è riuscito ad evitare il peggio. La donna è scappata dall'abitazione ed ha chiesto aiuto ad una pattuglia. In ospedale ha avuto una prognosi di 21 giorni. 

Il Giudice per le Indagini Preliminari di Parma, alla luce degli elementi indiziari acquisiti, sulla base delle dichiarazioni raccolte dai vicini della coppia, ha disposto la misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione e del divieto di avvicinamento a carico del 34enne

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la convivente a calci e pugni: divieto di avvicinamento per un 34enne

ParmaToday è in caricamento