rotate-mobile
Cronaca Oltretorrente

Aggressione in Oltretorrente: pugni a un passante, calci e spintoni ai poliziotti

In manette un 37enne marocchino, irregolare sul territorio e gravato dal rifiuto del rinnovo del permesso di soggiorno, con numerosi precedenti di polizia per lesioni personali porto di armi ed oggetti atti ad offendere, rissa spaccio, e violenza sessuale

Preso a pugni in Oltretorrente. È successo nella tarda serata di ieri, venerdì 26 aprile, quando un equipaggio delle volanti, impegnato della consueta attività di controllo del territorio finalizzata all’attività di  contrasto del crimine diffuso, è stato fermato  da un  soggetto straniero, un marocchino di 48 anni con la bocca sanguinante. Era stato colpito in volto da un uomo che si trovava a pochi metri di distanza, seduto sotto i portici della strada. L’autore dell’aggressione, alla vista della Polizia, si è alzato in modo repentino, avvicinandosi con fare minaccioso sia ai poliziotti che alla vittima.

Ha cercato di sottrarsi al controllo sostenendo di non essere in possesso di documenti e tentando  di allontanarsi in modo furtivo, parecchio nervoso, tanto che al momento del controllo ha colpito i poliziotti con calci e pugni. Durante la colluttazione, ha sferrato  una testate sull'asfalto con l’intento di auto lesionarsi, fino a quando non è stato bloccato e portato in Questura. Anche li ha cercato nuovamente di aggredire i poliziotti. È servito l'intervento degli operatori del 118 per traportarlo al Pronto Soccorso e ricevere le cure del caso.

È stato  identificato per un  cittadino marocchino 37enne, irregolare sul territorio nazionale e gravato dal rifiuto del rinnovo del permesso di soggiorno, con numerosi precedenti  di polizia per lesioni personali  porto di armi ed oggetti atti ad offendere, rissa spaccio, e violenza sessuale. Data la gravità dei fatti, l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di Minaccia Resistenza a Pubblico Ufficiale e Lesioni. Ultimate le incombenze di rito l’arrestato è stato collocato presso le camera di sicurezza della Questura in attesa del giudizio direttissimo. In sede di udienza di convalida tenutasi questa mattina, il Giudice ha convalidato l’arresto è ha disposto  per l’uomo  la custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione in Oltretorrente: pugni a un passante, calci e spintoni ai poliziotti

ParmaToday è in caricamento