Cronaca

Preso a sprangate per un mancato saluto: in manette 47enne di Parma

L'episodio è avvenuto l'altro ieri in un parco pubblico a Sant'Ilario d'Enza: l'operaio tunisino ha preso un tondino di ferro e ha picchiato un 34enne egiziano. Appena prima non aveva risposto al suo saluto in arabo

Preso a sprangate per un mancato saluto. E' un operaio tunisino di 47 anni residente a Parma il protagonista dell'aggressione avvenuta al parco Poletti di Sant'Ilario d'Enza ai danni di una cittadino egiziano di 34 anni. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per lesioni aggravate. L'episodio si è svolto in un parco pubblico davanti ad alcune mamme che avevano portato i loro bambini al parco. 

L'episodio l'altro ieri quando, intorno alle 18, un cittadino egiziano 34enne residente a Montecchio Emilia ha incontrato il tunisino salutandolo in lingua araba. L'operaio 47enne non ha risposto e così è nata la discussione. Poi l'egiziano si è allontanato verso il parco pubblico Poletti, affollato vista l'ora dai bambini che si divertivano nell'area giochi e dalle mamme.

Il tunisino dopo aver preso un tondino in ferro ha raggiunto l'egiziano prendendolo a sprangate tra il fuggi fuggi dei bambini e delle mamme che hanno lanciato l'allarme al 112. L'intervento di un uomo ha disarmato l'esagitato e l'arrivo dei carabinieri ha messo fine all'aggressione. Il cittadino egiziano é stato portato all'ospedale di Montecchio Emilia dove sono state riscontrate policontusioni, ferite e fratture guaribili in 60 giorni. Lievemente contuso anche l'aggressore, arrestato con l'accusa di lesioni aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso a sprangate per un mancato saluto: in manette 47enne di Parma

ParmaToday è in caricamento