menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrinascente: con un Parmigiano da oscar diventa ambasciatrice di Fidenza nel mondo

Il sindaco Massari ha consegnato un riconoscimento alla cooperativa casearia fidentina che ha vinto le due medaglie più prestigiose al World Cheese Award 2015

L'eccellenza agroalimentare borghigiana ha portato ancora una volta il nome di Fidenza agli onori della cronaca mondiale. Protagonista di questa splendida avventura è la Cooperativa Casearia Agrinascente, che si è aggiudicata le due medaglie più prestigiose (Gold e Supergold) al World Cheese Award 2015: la manifestazione che premia i migliori formaggi del mondo, svoltasi a Birmingham nel Regno Unito, che ha visto la partecipazione di oltre 4.000 varietà di formaggi.

Agrinascente ha partecipato agli “Oscar del formaggio” nel contesto della Nazionale del Parmigiano e ha trionfato nella categoria di stagionatura 24-30 mesi con il suo brand “Parma2064”. Il sindaco Andrea Massari ha conferito ad Agrinascente il titolo simbolico di “Ambasciatrice di Fidenza nel mondo” per aver portato l'eccellenza dell'agroalimentare fidentino in una vetrina internazionale e prestigiosa, trionfando con il suo Parmigiano-Reggiano al World Cheese Award.
“Siamo orgogliosi di avere sul territorio aziende d'eccellenza come la vostra, che con impegno e professionalità si fanno ambasciatrici di Fidenza e del suo agroalimentare nel mondo”, ha detto il sindaco Andrea Massari ai soci di Agrinascente, che lo hanno ricevuto nella sede di San Michele Campagna. “L'agroalimentare non solo è uno dei settori di punta della nostra economia ma rappresenta anche la nostra storia e la nostra tradizione, per questo motivo credo vada valorizzato e riscoperto. In quest'ottica abbiamo trasformato la fiera di San Donnino in #BorgoFood e intendiamo continuare su questa strada”.
Il presidente della Cooperativa Casearia Agrinascente, Roberto Gelfi, a nome di tutti i soci, ha ringraziato il sindaco per l'attenzione e il riconoscimento e ha spiegato come la mission dell'azienda sia quella di “rimettere al centro il prodotto. Il Parmigiano-Reggiano non è tutto uguale, perché è un prodotto artigianale. Noi abbiamo deciso di puntare sulla qualità, creando un Parmigiano-Reggiano con caratteristiche organolettiche che lo rendono diverso dagli altri. Abbiamo creato il brand Parma2064 che vendiamo in Italia e che abbiamo iniziato a vendere anche all'estero, dove il mercato sembra più promettente. Siamo partiti dalla Gran Bretagna, il prossimo obiettivo è raggiungere il mercato sudamericano, poi puntiamo a esportare il nostro prodotto in altri Paesi”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento