Alberto Bevilacqua, i funerali a Roma sulle note di 'Califfa'

Nella chiesa in Piazza del Popolo c'erano la compagna Michela Macaluso e la sorella Anna, per mesi protagoniste tra loro di un'aspra polemica sulle cure. 'Alberto aspetta solo di poter essere portato a Parma' ha detto la sorella

Si è svolto questa mattina a Roma, nella Chiesa degli artisti, il funerale di Alberto Bevilacqua. Lo scrittore, nato a Parma il 27 giugno 1934, era deceduto a Roma il 9 settembre per un arresto cardiocircolatorio. Nella chiesa in Piazza del Popolo c'erano la compagna Michela Macaluso e la sorella Anna, per mesi protagoniste tra loro di un'aspra polemica sulle cure e l'assistenza prestate allo scrittore nella clinica Villa Mafalda dove è stato ricoverato a lungo. Il caso era finito anche sul tavolo della procura a Roma. Dall'autopsia due giorni fa è emerso il decesso per ''scompenso cardiaco dovuto a una insufficienza multiorgano'', risultato che secondo il legale della sorella di Bevilacqua, non sarebbe dovuto a deficit al livello di assistenza e di terapia.

Durante i funerali non si sono rivolte parola. Il feretro di Bevilacqua è uscito dalla chiesa sulle note della ''Califfa'', colonna sonora del film del 1970 diretto da Bevilacqua e tratto dal suo omonimo romanzo del 1964. Forte la disperazione di Michela Macaluso che è crollata a terra in lacrime davanti al feretro. Composto il dolore della sorella Anna che non ha voluto aprire polemiche: ''Questo non è il momento di parlare di altri argomenti - ha detto ai cronisti -, adesso il mio unico pensiero è Alberto che aspetta di essere portato a casa a Parma per essere sepolto tra i genitori e il nonno paterno''. Tra i presenti per dare l'ultimo saluto allo scrittore anche il giornalista Luca Giurato e l'ex assessore regionale Umberto Croppi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento